Taranto. Stabilimento Mittal. Recuperato il corpo di Cosimo Massaro, il gruista disperso

Taranto. Stabilimento Mittal. Recuperato il corpo di Cosimo Massaro, il gruista disperso

Sono stati i sommozzatori dei carabinieri, di cui era stato chiesto l’intervento, a recuperare nel pomeriggio di sabato il corpo senza vita di Cosimo Massaro, il gruista del siderurgico ArcelorMittal, vittima di una tromba d’aria nella serata di mercoledì e precipitato in mare insieme al crollo della gru che manovrava. Il corpo è stato ritrovato vicino alla sala argani della gru, lì dove si era rifugiato per cercare di scampare alla violenza del vento.

Nelle prossime ore, intanto, potrebbero partire le prime mosse della procura a valle della tragedia. Il rapporto dello Spesal, il servizio di sicurezza dell’Asl, è stato consegnato già ieri all’autorità giudiziaria e in esso si indicano e delineano le ipotetiche responsabilità per quanto accaduto. Sulla base di questo rapporto e dei primi accertamenti fatti, la procura potrebbe emettere gli avvisi di garanzia. Sotto la lente dei pm, lo stato delle gru, le manutenzioni svolte, le procedure seguite, i rapporti metereologi della giornata.

Share