Egitto sotto continuo attacco terrorista: bomba davanti ai Tribunali del Cairo

Egitto sotto continuo attacco terrorista: bomba davanti ai Tribunali del Cairo

Una persona è stata uccisa e sette sono state ferite, tra le quali tre poliziotti, nell’esplosione di una bomba nei pressi della Corte Suprema egiziana nel pieno centro della capitale Il Cairo. L’esplosione è stata prodotta all’ora di punta in un quartiere molto animato. Secondo fonti di polizia, questo genere di attentati è ormai divenuto molto frequente in Egitto, dove gruppi di jihadisti hanno moltiplicato gli attacchi contro le forze di sicurezza da quando l’esercito ha destituito il presidente islamista Mohamed Morsi, nel luglio del 2013. Dicono di agire per rappresaglia contro la le sanguinose repressioni adottate dal potere contro i partigiani di Morsi. Da quando Morsi è stato destituito, di fatto, sono stati uccisi almeno quattrocento manifestanti islamisti, più di quindicimila simpatizzanti sono stati messi in carcere, centinaia di altri condannati a morte, nel corso di processi sommari. Tuttavia, è impossibile, nell’immediato, stabilire se la bomba, nascosta sotto un’auto, era destinata a colpire i poliziotti che abitualmente stazionano nei pressi della Corte.

Già in ottobre scorso, dodici persone erano state uccise nell’esplosione di una bomba in quello stesso luogo. Domenica scorsa, due persone sono morte nell’esplosione di una bomba depositata nei pressi di un commissariato nella cittadina di Assouan, nell’Alto Egitto. Giovedì, una persona è stata uccisa nell’esplosione di una bomba al Cairo. Le esplosioni nella capitale egiziana sono generalmente di potenza medio-bassa. Tuttavia, nel mirino degli attentatori c’erano e ancora ci saranno alti funzionari di polizia e dell’esercito del presidente Al-Sisi. Si tratta, dunque, di obiettivi con forte valenza simbolica. Tutti gli attentati sono stati rivendicati dal gruppo Jihdista Ajnad Misr. Gli attacchi più spettacolari e più mortali sono, però, quelli che il braccio egiziano dello Stato islamico, Ansat Beit Al-Maqdess, ha portato nel nord dell’Egitto e nella penisola del Sinai.

Share

Leave a Reply