Festa Cinema Roma. Renée Zellweger è “Judy”. JLo attrice inedita. Masterclass dei fratelli Dardenne

Festa Cinema Roma. Renée Zellweger è “Judy”. JLo attrice inedita. Masterclass dei fratelli Dardenne

Tra red carpet e interviste agli ospiti e alle star, si susseguono le presentazioni delle pellicole della quattordicesima Festa del Cinema di Roma che volge ormai al termine, in chiusura domenica 27 ottobre con la proiezione prevista di “Tornare” di Cristina Comencini. Da Michelle Dockery a John Turturro, fino a Ron Howard e Edward Norton, poi l’incontro ravvicinato con John Travolta vestito a mo’ di “Febbre del sabato sera” che ha parlato del suo film “The Fanatic” e il lungometraggio di Bruce Springsteen (primo esordio da regista) “Western Sars” omaggio musicale all’Ovest americano, in cui ha inserito ben 13 canzoni sue. La musica sembra regnare sovrana anche nei film in concorso, con una partecipazione tutta al femminile come nel caso di “Judy”, basato sugli ultimi mesi di vita dell’attrice e cantante Judy Garland, diretto da Rupert Goold e interpretato da Renée Zellweger.

E ancora, vediamo un’inedita Jennifer Lopez in “Hustlers” di Lorene Scafaria, di cui è anche co-produttrice, film definito l’alter ego al femminile di “The Wolf of Wall Street”. La cantante latina con un passato da attrice questa volta ha vestito i panni di una spogliarellista insieme alle attrici Constance Wu, Lili Reinhart, Julia Stiles, Madeline Brewer. Il film, distribuito da Lucky Red con Universal Pictures, sarà nelle sale italiane il 7 novembre. “Non è soltanto una storia di spogliarelliste – ha spiegato la regista – ma soprattutto un’esplorazione della crisi economica e del sogno americano, che comunque non vuole giudicare, né uomini, né donne. Ma è anche una vicenda che racconta due condizioni diverse: per le donne c’è la quasi obbligata ricerca della bellezza e per gli uomini la necessità di diventare ricchi. Ho parlato con delle vere spogliarelliste e so di mie conoscenti che lo hanno fatto per soldi. In un’epoca di crisi, questo è un mercato che non ne risente”.

In selezione ufficiale, “Waves” scritto e diretto da Trey Edward Shults, la storia di due fratelli alle prese con le gioie e i dolori della vita. Dall’Olanda arriva un’altra storia di drammi familiari, dal titolo “Your Mum and Dad”, ambientata nella ex Cecoslovacchia e diretta da Klaartje Quirijns. Presentato anche il docufilm “The Report” sulle vicende dopo l’11 settembre sulle azioni della Cia, con Adam Driver ed Annette Bening. In questi ultimi giorni di Festa i fratelli Luc e Jean-Pierre Dardenne sono stati grandi protagonisti, presentando non soltanto il loro ultimo film “L’età giovane”, premiato a Cannes 2019, ma nell’incontrare il pubblico con un’interessante masterclass.

Share