Roma. Corviale, 21 milioni di euro per cancellare il degrado del ‘Serpentone’. Zingaretti: “Questa volta ci siamo”

Roma. Corviale, 21 milioni di euro per cancellare il degrado del ‘Serpentone’. Zingaretti: “Questa volta ci siamo”

“Questa volta ci siamo. Ci sono 21 milioni di euro e sono già iniziati i lavori nei primi appartamenti, il progetto è bellissimo e sono contentissimo di poter dire alle persone “non perdete la fiducia” perché quando c’è passione, onestà, pulizia e visione le cose possono cambiare e in questo caso stanno cambiando. Non ci credeva nessuno ma non potevamo permettere che in questa parte di Roma venisse percepita all’infinito come qualcosa di negativo. Non è così, Corviale fa parte della storia della Capitale e grazie a questo lavoro ora risorgerà e ridara’ speranza e fiducia alle persone”. Così il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, in occasione del via libera ai lavori di ristrutturazione di Corviale.

A chi gli chiedeva dell’assenza di un rappresentante del Comune di Roma, Zingaretti ha detto: “questo è un palazzo dell’Ater”. Quanto ad eventuali difficoltà per i residenti Zingaretti ha spiegato che non ce ne saranno. “Sono oltre 110 appartamenti abusivi che verranno distrutti e ricostruiti, quindi grazie a questo lavoro con il laboratorio città di ascolto e dialogo gli abitanti a gruppi verranno spostati come il primo lotto già è stato spostato in appartamenti e sono iniziati i lavori. A lotti, chiusi i lavori degli appartamenti, ritorneranno nelle case e cominceremo il secondo lotto. Oggi ho già consegnato le prime due chiavi degli appartamenti a due famiglie che entro sei mesi torneranno nelle nuove case”. Quanto a chi abita il quarto piano: “Valuteremo caso per caso, perché nessuno rimanga per strada al 150 mila per cento. Non creiamo terrore perché bisogna fidarsi delle istituzioni che funzionano”.

Share