Due attentati terroristici all’arma bianca, a Marsiglia e a Edmonton, Canada. 2 i morti e ucciso l’assalitore a Marsiglia

Due attentati terroristici all’arma bianca, a Marsiglia e a Edmonton, Canada. 2 i morti e ucciso l’assalitore a Marsiglia

Due persone sono state accoltellate a morte nella stazione di Marsiglia da un uomo, poi abbattuto dalla polizia. Lo confermano fonti di polizia. L’assalitore della stazione di Marsiglia ha accoltellato due persone gridando Allah u Akbar, prima di essere ucciso dai militari dell’operazione Sentinelle. Lo riferiscono testimoni citati da France Info. La stazione di Saint-Charles nel centro di Marsiglia è stata evacuata. La Sncf, società delle ferrovie francesi, ha annunciato su Twitter che il traffico in entrata e uscita dalla stazione “è interrotto”.

La polizia canadese indaga “come atti di terrorismo” due eventi avvenuti nella città di Edmonton, capitale dello Stato dell’Alberta, in cui sono rimaste ferite almeno cinque persone. Il primo attacco, la notte scorsa, contro un poliziotto da parte di una persona nel cui furgone è stata trovata più tardi una bandiera dello Stato islamico. Secondo la polizia di Edmonton, l’incidente si è verificato alle 20.15 ora locale, quando un agente che controllava una partita di calcio è stato colpito da un veicolo ad alta velocità. L’autista ha lasciato quindi il veicolo e ha attaccato il poliziotto con un’arma bianca, prima di fuggire a piedi. L’agente non presenta ferite gravi. Secondo la polizia, all’interno del furgone c’era una bandiera dello Stato islamico. La polizia a Edmonton indaga come terrorismo anche il caso di quattro persone investite da un furgone poco prima di mezzanotte. “Il furgone ha lasciato rapidamente l’area ed è stato inseguito”, ha detto la polizia. Secondo le forze dell’ordine, il furgone “ha tentato deliberatamente di travolgere i pedoni”. Il conducente, che secondo le prime informazioni ha agito da solo, è stato poi arrestato.

Share