Champions League. Sky acquista i diritti per il triennio 2018-2021

Champions League. Sky acquista i diritti per il triennio 2018-2021

 La Champions League tornerà su Skynel triennio 2018-2021. Manca ancora l’ufficialità, attesa comunque a breve, ma la Uefa ha scelto la piattaforma satellitare di Rupert Murdoch per trasmettere in Italia le partite della principale competizione calcistica europea a partire dal 2018, quando ci saranno quattro squadre italiane direttamente qualificate alla fase a gironi. La prossima edizione della Champions continuerà a essere trasmessa da Mediaset Premium, che si era aggiudicata l’asta 2015-2018 mettendo sul piatto circa 220 milioni di euro a stagione e che, secondo quanto si apprende, aveva presentato per il triennio 2018-2021 un’offerta comunque migliorativa rispetto alla precedente.

In attesa della definizione del contratto, non c’è ancora nessuna conferma ufficiale sulla cifra che pagherà Sky Italia. Solo ieri Sky Deutschland aveva reso noto di essersi aggiudicata i diritti per trasmettere in esclusiva in Germania e Austria la Champions sulle diverse piattaforme, con il gruppo Perform sublicenziatario per la trasmissione in streaming di alcune partite. Dettagli finanziari non sono stati forniti. In Inghilterra BT si è aggiudicata il triennio 2018-2021 comprensivo di Supercoppa, Europa League e Champions per 1,18 miliardi di sterline mentre in Francia i diritti per la trasmissione sia della Champions sia dell’Europa League se li è aggiudicati il canale a pagamento Sfr Sport, lanciato lo scorso anno dall’operatore Sfr, di proprietà del gruppo Altice del magnate Patrick Drahi. In questo caso si è parlato di una cifra di 1,05 miliardi di euro per i due eventi per il triennio. Tra i principali mercati europei, manca all’appello soltanto la Spagna. Il termine per la presentazione delle offerte per la Champions scade martedì prossimo.