India. Almeno 104 morti e 150 feriti nel deragliamento di un treno nel Nord est

India. Almeno 104 morti e 150 feriti nel deragliamento di un treno nel Nord est

Almeno 104 persone sono morte nel deragliamento di un treno notturno nel nord dell’India. Dalheet Chaudhary, direttore generale della Polizia, afferma che il numero dei morti è destinato a crescere poiché i soccorritori non sono ancora riusciti a penetrare all’interno dei vagoni più danneggiati. Si pensa che i feriti siano non meno di 150.

Il treno è deragliato attorno alle 3.10 della notte ora locale, colpendo i passeggeri ancora svegli e che si stavano sistemando per il lungo viaggio. I corpi sono stati estratti dai vagoni piombati addosso. Uno dei passeggeri, Satish Kumar, ha ditto che il treno viaggiava a velocità normale, e poi si è improvvisamente fermato. “È ripartito. Subito dopo abbiamo sentito il rumore dello schianto”, ha proseguito il testimone, la cui carrozza era rimasta ferma sui binari. “Quando siamo usciti dal treno, abbiamo visto che il treno era deragliato”.

La causa del deragliamento non è ancora chiara. Incidenti ferroviari sono relativamente frequenti in India, che ha una linea molto vecchia e danneggiata, pur essendo la terza al mondo per estensione. Manca ancora un’infrastruttura moderna di segnalazione e di comunicazione. Gran parte degli incidenti si verificano, perciò, per scarsa manutenzione e per errori umani. Sul luogo del deragliamento è stato piazzato un ospedale da campo per curare immediatamente i feriti. Secondo le autorità di polizia indiane, dei 150 feriti curati attualmente, 72 sono in condizioni gravissime.

Il deragliamento è avvenuto nei pressi del villaggio di Pukhrayan, nella provincia di Kanpur, città industriale a circa 400 chilometri a sud est di Nuova Delhi. Il treno, collega la città di Indore a Patna, per un tragitto di circa 1400 chilometri, coperti in 27 ore. Il primo ministro indiano Narendra Modi ha espresso il suo cordoglio per le vittime del deragliamento. E ha ricordato che dal 2012 sono più di 15000 i passeggeri che hanno perso la vita sui treni indiani ogni anno. Così il primo ministro ha promesso un investimenti di 140 miliardi di dollari per i prossimi cinque anni per modernizzare la rete ferroviaria indiana, usata ogni giorno da 23 milioni di persone.

Share

Leave a Reply