Test Ferrari ad Abu Dhabi, nei box anche Vettel

Test Ferrari ad Abu Dhabi, nei box anche Vettel

Sono passati appena due giorni dall’ultimo gran premio dell’anno, che ha eletto Lewis Hamilton campione del mondo per la seconda volta in carriera, e già si torna al lavoro per organizzare la prossima stagione e concludere quella attuale. Almeno in casa Ferrari, dove sicuramente gli ultimi risultati sportivi -e forse anche gestionali- non permettono agli addetti ai lavori di dormire tranquilli. Ecco così subito Sebastian Vettel, nel suo primo giorno ufficioso da pilota della Rossa. Non può prendere parte ai test che si stanno svolgendo ad Abu Dhabi, visto che la Red Bull non lo ha ancora svincolato, ma Sebastian non ha voluto perdere tempo, preferendo inserirsi da subito nel box e nella squadra che saranno sue nel prossimo anno.  Il 4 volte campione del mondo  ha gironzolato per i box del Cavallino a Yas Marina ed ha parlato con tecnici e meccanici, mentre saranno Raikkonen e Marciello ad effettuare i test tra oggi e domani.

Ufficiale anche l’allontanamento di Marco Mattiacci, manager romano arrivato a sorpresa in Ferrari al posto di Stefano Domenicali. Al suo posto, Maurizio Arrivabene, a capo della gestione sportiva. Una rivoluzione profonda: da Montezemolo ad Alonso, da Domenicale appunto a Mattiacci. Non trova davvero pace il team di Maranello.

Intanto, Ron Dennis, storico numero uno della McLaren, ha parlato del passaggio di Alonso alla scuderia inglese e della vittoria di Hamilton con El Pais, il maggiore quotidiano spagnolo. “Il principale obbiettivo di Fernando -ha detto il manager britannico- è vincere, ed è stato proprio lui a giungere alla conclusione che non avrebbe potuto farlo con la squadra con la quale ha corso nell’ultima stagione. Hamilton vincente in Mercedes? Mi fa felice, perché non dovrei esserlo? Arrivò da noi che aveva 12 anni, non sono suo padre, ma l’ho sempre accolto e guidato come se lo fossi. Da noi ha ottenuto un Mondiale e tante vittorie, se la McLaren non può vincere preferisco lo faccio Lewis piuttosto che qualcun altro”.

Share

Leave a Reply