Strage in Florida, uccide 7 membri della famiglia e si toglie la vita

Strage in Florida, uccide 7 membri della famiglia e si toglie la vita

La piccola cittadina di Bell, in Florida, è stata lo scenario di un agghiacciante fatto di cronaca. Un uomo, pregiudicato di 51 anni, ha massacrato parte delle sua famiglia, per la precisione sei nipotini e la figlia, e poi si è tolto la vita. I bambini, di età compresa fra i tre mesi e gli 11 anni, sono stati ritrovati nella casa dell’uomo insieme al corpo senza vita della ragazza di 28 anni. A chiamare le forze dell’ordine proprio il pluripregiudicato, che aveva avvisato il 911 dichiarando che avrebbe potuto fare del male a se stesso e ad altri. All’arrivo di un poliziotto sul posto, si è ucciso. L’uomo aveva una lunga lista di precedenti penali, tra cui detenzione illegale di armi, percosse, maltrattamenti su minori e aggressione. Inoltre, nel 2001, era stato già protagonista di un fatto simile, quando aveva ucciso il figlio di 8 anni in quello che gli inquirenti avevano giudicato un semplice incidente di caccia. Sotto shock lo sceriffo della cittadina di appena 350 anime, che non riesce a spiegare alla stampa il perchè del gesto. Non ci sono testimoni ne sono stati lasciati indizi sul movente, spiega lo sceriffo, auspicandosi però che la piccola comunità riesca a ricompattarsi presto nella famiglia che è sempre stata.

Share

Leave a Reply