25 aprile, piazza virtuale ‘#iorestolibero’ per il 75esimo anniversario della Liberazione. Raccolta fondi per Caritas e Croce Rossa

25 aprile, piazza virtuale ‘#iorestolibero’ per il 75esimo anniversario della Liberazione. Raccolta fondi per Caritas e Croce Rossa

Raccogliere fondi a favore della Caritas e della Croce rossa per fornire aiuto a quanti non hanno un tetto o un pasto garantito e partecipare a una grande piazza virtuale per celebrare il 25 aprile nel 75esimo anniversario della Liberazione. Sono gli obiettivi di #iorestolibero, un evento in Rete e insieme un appello che ha già raccolto l’adesione di oltre millequattrocento protagonisti italiani della cultura, della società civile, dello spettacolo, dello sport. Da Liliana Segre a Romano Prodi, da Carlo Petrini a don Ciotti, Alessandro Baricco, Jovanotti, Fiorello, Zucchero, Stefano Accorsi, solo per citarne alcuni. La destinazione dei fondi sarà verificata da un comitato di garanti di cui fanno parte Tito Boeri, Giancarlo Caselli, Enrico Giovannini, Morena Piccinini e Gustavo Zagrebelsky.

“Quest’anno, nel settantacinquesimo anniversario della Liberazione – si legge nell’appello -, abbiamo bisogno più che mai di celebrare la nostra libertà. In un momento in cui siamo costrette e costretti all’isolamento per combattere un nemico invisibile, in cui la distanza sociale ci rende un po’ più soli, possiamo e dobbiamo stringerci e sostenerci”. L’esercito di chi non ce la fa ad arrivare a fine mese, non ha casa e sostentamento si allarga, alimentato dall’emergenza coronavirus. All’emarginazione economica si aggiunge il rischio di isolamento sociale.

“Per questo – sostengono gli animatori dell’iniziativa – lanciamo una grande convocazione a cittadine e cittadini per ritrovarci insieme a festeggiare il 25 aprile. La nostra piazza sarà virtuale ma ugualmente gremita e animata, il palcoscenico saranno le nostre case piene di calore, i nostri computer e i nostri smartphone faranno il resto”. Il 25 aprile alle 11 ci si potrà unire alla manifestazione virtuale, che si aprirà con l’Inno di Mameli, alla quale parteciperanno la presidente nazionale dell’Anpi Carla Federica Nespolo e la staffetta partigiana Marisa Cinciari Rodano. La conclusione della manifestazione sarà con ‘Bella ciao’, che ognuno potrà intonare dalla propria casa collegandosi al sito www.25aprile2020.it.

Share