L’uragano Dorian si abbatte sulle Bahamas. Morto un bambino, 13mila case distrutte. Più di un milione di persone evacuate negli Usa

L’uragano Dorian si abbatte sulle Bahamas. Morto un bambino, 13mila case distrutte. Più di un milione di persone evacuate negli Usa

Il temuto, mostruoso uragano Dorian si è abbattuto sulle Bahamas, su cui è rimasto per ore causando una massiccia distruzione nel suo lento spostarsi verso la Florida. L’uragano di categoria massima 5 ha continuato per ore a spazzare le isole, tanto che il premier locale Hubert Minnis ha parlato di “devastazione senza precedenti” nelle isole Abaco. Secondo il National Hurricane Center, Dorian ha eguagliato il record risalente al 1935 dell’uragano più potente dell’Atlantico, quando ha toccato terra. Il bilancio iniziale si è fermato a una persona morta alle isole Abaco, confermata dalle autorità, dopo che i media avevano parlato di un bambino di 8 anni annegato e della sorella dispersa. Quasi 24 ore dopo che l’uragano ha toccato terra con venti a 185 miglia orarie, i danni sono parsi ingenti.

Lunedì pomeriggio la tempesta si è leggermente indebolita, passando a categoria 4, ma continuando a infliggere all’isola Grand Bahama “venti catastrofici”, secondo il Nhc. Lentamente, a una velocità di 2 chilometri orari, l’uragano dai venti di 155 miglia orari si è poi rivolto verso la costa continentale. La Croce rossa ha fatto una valutazione iniziale di 13mila abitazioni danneggiate o distrutte da Dorian, mentre online si diffondevano le immagini di allagamenti e relitti galleggianti sull’acqua. “A questo ritmo, il cuore dell’estremamente pericoloso uragano Dorian continuerà a colpire l’isola Grand Bahama per gran parte di oggi e domani”, ha previsto il Nhc. “L’uragano si sposterà pericolosamente verso la costa est della Florida sino a mercoledì pomeriggio”, ha aggiunto. In Florida, ordini d’evacuazione sono stati diffusi per alcune parti di Palm Beach, dove si trova il resort del presidente Trump, Mar-a-Lago, e Martin Counties.

Florida, Georgia e Carolina del Sud hanno ordinato l’evacuazione di centinaia di migliaia di abitanti, a partire da lunedì a mezzogiorno, mentre il governatore del primo Stato, Rick Scott, ha previsto “devastanti conseguenze”. “Se sei nella zona di evacuazione, escine ORA. Possiamo ricostruire la tua casa. Non possiamo ricostruire la tua vita”, ha aggiunto. Anche in Carolina del Sud il governatore Henry McMaster ha ordinato l’evacuazione obbligatoria per 800mila persone, mentre la Georgia per sei zone costiere. La Carolina del Nord e del Sud, così come Georgia e Florida in precedenza, hanno dichiarato lo stato d’emergenza. Domenica a Washington Trump ha incontrato i responsabili della sicurezza, per l’uragano che ha descritto come “mostruoso”. Lunedì, invece, mentre gli Usa tenevano il fiato sospeso temendo le conseguenze del passaggio di Dorian, i media hanno diffuso le fotografie del presidente intento a giocare a golf in Virginia. Il governatore della Florida, il repubblicano Ron DeSantis, ha assicurato che il magnate è “totalmente impegnato” con le autorità di ogni livello a gestire la situazione.

Share