Brescia: doppio delitto, stesso killer. Poi la fuga ed il suicidio

Brescia: doppio delitto, stesso killer. Poi la fuga ed il suicidio

In poche ore due omicidi, probabilmente legati a vicende giudiziarie e comunque illegali del recente passato. Il presunto killer era Cosimo Balsamo, pregiudicato bresciano, l’uomo che secondo i carabinieri è stato l’autore dei due omicidi avvenuti in provincia di Brescia e che dopo aver assassinato due imprenditori che conosceva per rapporti di collaborazione e lavoro, ha rubato un fuoristrada alla sua prima vittima per poi suicidarsi.

Secondo una prima parziale ricostruzione dei carabinieri, il pregiudicato ha prima ucciso con un colpo di fucile l’imprenditore Elio Pellizzari a Flero, nel capannone della vittima, per poi spostarsi Carpeneda di Vobarno, in Valle Sabbia, dove ha ucciso un altro imprenditore, un uomo di 60 anni. Balsamo lo scorso 30 gennaio era salito su una tettoia del tribunale di Brescia per protestare contro il sequestro della sua abitazione. L’uomo era coinvolto in un’inchiesta sul traffico di mezzi pesanti.

Share