F1. GP del Belgio. Vince Hamilton, che precede Vettel e Ricciardo. Quarto Raikkonen. In classifica ferrarista ancora in testa

F1. GP del Belgio. Vince Hamilton, che precede Vettel e Ricciardo. Quarto Raikkonen. In classifica ferrarista ancora in testa

Lewis Hamilton su Mercedes ha vinto il Gran Premio del Belgio di Formula1. Il pilota inglese ha preceduto la Ferrari del tedesco Sebastian Vettel e la Red Bull dell’australiano Daniel Ricciardo. Quarto posto per l’altra Ferrari del finlandese Kimi Raikkonen. Quinto posto per l’altra Mercedes del finlandese Valtteri Bottas, sesto il tedesco Nico Hulkenberg su Renault. Ottimo settimo il francese Romain Grosjean sulla Haas davanti alla Williams del brasiliano Felipe Massa. Chiudono la top ten il francese Esteban Ocon su Force India e lo spagnolo Carlos Sainz Jr su Toro Rosso. Con la vittoria numero 58 in carriera, Hamilton riduce a 7 i punti di ritardo da Vettel nella classifica quando mancano otto gare alla fine del Mondiale. Il prossimo appuntamento con la Formula 1 domenica prossima con il Gran Premio d’Italia a Monza.

Il britannico prova subito ad approfittare della pista libera per prendere il largo, al quarto giro il vantaggio sul tedesco è di 1”3. Dietro è bagarre tra le Force India di Ocon e Perez con la McLaren di Fernando Alonso. Il duello tra i primi due piloti della classifica mondiale prosegue con tempi fotocopia mentre dietro cominciano a staccarsi Bottas e Raikkonen. Problemi per Verstappen, l’olandese è costretto al ritiro, per lui è il sesto in stagione. Al decimo giro, su 44, Hamilton conduce con un margine di 1”7 su Vettel, a 6”4 Bottas, a 9”6 Raikkonen. Vettel, con gomme ultrasoft, sembra soffrire meno degli altri piloti di vertice il degrado delle gomme e comincia a rosicchiare terreno al leader della gara. Pit stop per la Renault di Hulkenberg, ottavo, che monta le soft. Al 12esimo giro ai box Hamilton che passa alle soft rientrando alle spalle di Raikkonen con Vettel primo davanti a Bottas. Rientra anche l’altra Mercedes, in testa ci sono ora le due Ferrari con Hamilton a 14”8 da Vettel.

Replica immediata di Vettel che al 15esimo giro passa alle gomme soft anche lui e rientra in terza posizione, davanti Hamilton che si riprende la leadership della corsa passando Raikkonen, il finlandese rientra anche lui e viene subito dopo sanzionato con 10 secondi di stop&go per non aver rallentato in regime di doppia bandiera gialla. ‘Iceman’ si ritrova in settima posizione ma dopo pochi giri sorpassa la Force India di Ocon e sale al sesto posto. A metà gara, giro 22, Hamilton è in testa davanti a Vettel a 1”8 e alla Mercedes di Bottas, +7”4, quarta la Red Bull di Ricciardo che gira ancora con le gomme supersoft con cui ha iniziato. Prosegue la sua rincorsa Raikkonen che al 25esimo giro passa la Renault di Hulkenberg. Dietro fanno a sportellate le due Force India con Ocon che ha la peggio e perde la gomma nel tentativo di superare Peres con ingresso della safety car per detriti sulla pista. Ne approfitta Raikkonen per montare subito le ultrasoft. Lo seguono al pit stop Vettel, Hamilton e Bottas, il britannico con gomma soft resta davanti al tedesco che monta invece la ultrasoft, soft anche per Bottas. Al 34esimo giro rientra la safety car con distanze azzerate, ci sono ancora 10 giri prima della bandiera a scacchi. Mentre Hamilton tiene la posizione su Vettel, dietro Ricciardo e Raikkonen sorprendono Bottas che scivola in quinta posizione. Fast lap per la Mercedes del britannico che prova a scappare ma Vettel tiene e comincia ad avvicinarsi. A 5 giri dalla fine il distacco tra i due è di 1”3. Vettel ci prova fino in fondo ma la Mercedes non cede e Hamilton, dopo il record di pole conquistato ieri, 68 come Schumacher, festeggia la 200esima gara in Formula Uno con un successo.

“E’ stato un weekend molto forte, il team ha fatto un lavoro straordinario. Grazie per il sostegno del pubblico, è stato incredibile perche Sebastian è stato un avversario davvero forte e sono contento”, Lewis Hamilton commenta sul podio la vittoria nel Gran Premio di Formula 1 del Belgio. “Oggi abbiamo regalato uno spettacolo fantastico a tutti. Io venivo qui da bambino e voglio dire che a volte i sogni diventano realtà”, ha aggiunto il pilota inglese.

“Speravo che Hamilton facesse un errore, lui forse sperava che io sbagliassi: siamo stati vicinissimi e per questo sono contento”. Così Sebastian Vettel commenta il secondo posto. Sul tentativo di sorpasso dopo la safety car, il tedesco della Ferrari ha detto: “Temevo di non essere abbastanza vicino a lui e invece forse in quel momento lo ero troppo. Abbiamo fatto buoni progressi, comunque guardiamo con ottimismo alla prossima gara a casa nostra”, ha aggiunto Vettel.

Ordine di arrivo del Gran Premio del Belgio di Formula 1, a Spa

1. Lewis Hamilton Mercedes 1h24m42.820; 2. Sebastian Vettel Ferrari +2.358; 3. Daniel Ricciardo Red Bull/Renault +10.791; 4. Kimi Raikkonen Ferrari +14.471; 5. Valtteri Bottas Mercedes +16.456; 6. Nico Hulkenberg Renault +28.087; 7. Romain Grosjean Haas/Ferrari +31.553; 8. Felipe Massa Williams/Mercedes +36.649; 9. Esteban Ocon Force India/Mercedes +38.154; 10. Carlos Sainz Toro Rosso/Renault +39.447; 11. Lance Stroll Williams/Mercedes +48.999; 12. Daniil Kvyat Toro Rosso/Renault +49.940; 13. Jolyon Palmer Renault +53.239; 14. Stoffel Vandoorne McLaren/Honda +57.078; 15. Kevin Magnussen Haas/Ferrari +1.07.262; 16. Marcus Ericsson Sauber/Ferrari +1.09.711. Ritirati: Sergio Perez Force India/Mercedes, Fernando Alonso McLaren/Honda, Max Verstappen Red Bull/Renault, Pascal Wehrlein Sauber/Ferrari.

Classifica piloti dopo il Gp del Belgio

Sebastian Vettel (Ger) Ferrari, 220 punti; Lewis Hamilton (Gb) Mercedes 213; Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 179; Daniel Ricciardo (Aust) Red Bull 132; Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 128; Max Verstappen (Ola) Red Bull 67; Sergio Perez (Mex) Force India 56; Esteban Ocon (Fra) Force India 47; Carlos Sainz Jr. (Spa) Toro Rosso 36; Nico Hulkenberg (Ger) Renault 34; Felipe Massa (Bra) Williams 27; Romain Grosjean (Fra) Haas F1 24; Lance Stroll (Can) Williams 18; Kevin Magnussen (Dan) Haas F1 11; Fernando Alonso (Spa) McLaren 10; Pascal Wehrlein (Ger) Sauber 5; Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso 4; Stoffel Vandoorne (Bel) McLaren 1.

Classifica costruttori della Formula Uno al termine del Gp del Belgio

1) Mercedes 392 punti; 2) Ferrari 348; 3) Red Bull 199; 4) Force India 103; 5) Williams 45; 6) Toro Rosso 40; 7) Haas F1 35; 8) Renault 34; 9) McLaren 11; 10) Sauber 5.

Share