Maltempo, centro Italia in tilt. E’ emergenza nelle zone terremotate. Gravi disagi nelle utenze elettriche in Abruzzo

Maltempo, centro Italia in tilt. E’ emergenza nelle zone terremotate. Gravi disagi nelle utenze elettriche in Abruzzo
Per il maltempo resta critica, ai limiti della vera e propria emergenza, la situazione delle aree colpite dal terremoto. Nel Lazio già oggi e anche mercoledì scuole chiuse ad Amatrice, stesso provvedimento anche ad Accumoli. Il sindaco di Amatrice Pirozzi,  cerca di rincuorare i suoi concittadini ed in meritoalle nevicate delle ultime ore parla comunque di “situazione nella norma. C’è la neve, e questa non è una novità, come non è una novità la corrente che viene e che va – dice il sindaco di Amatrice, confermando le difficoltà nell’erogazione elettrica registrata da stamattina in alcune frazioni – bisognerebbe chiedersi come mai, dopo l’ennesimo anno in cui si verificano queste cose, non si investe nelle reti, ma questa è un’altra storia. Al momento la situazione è sotto controllo, abbiamo cinque squadre all’opera sulla viabilità comunale e di nostra competenza. Mi dicono di qualche problema sulla Salaria, ma per quanto riguarda le nostre strade interne non si registrano particolari criticità’”. E sulle scuole, l’ordinanza chiude il nuovo plesso di Villa San Cipriano solo per la giornata di mercoledì, con la situazione costantemente monitorata ora dopo ora.
Intanto la situazione resta difficile sulla Salaria dove il transito è consentito solo alle auto munite di catene montate e gomme termiche. La consolare è stata chiusa al traffico nel tratto marchigiano dal km 154 in direzione di Rieti. Attualmente sono al lavoro mezzi spazzaneve non solo sulla Salaria ma anche nelle vie interne dall’abitato di Posta fino ad Amatrice e Accumoli. Passando nelle Marche la situazione non è delle migliori.
 
Nelle Marche oltre mezzo metro di neve nel maceratese, in gravi difficoltà i comuni colpiti dal sisma
 
Pesante la situazione nell’Ascolano, con frazioni letteralmente ricoperte dalla neve – una coltre di circa un metro – e disagi alla circolazione sulla Salaria come su tutta la rete stradale per piante cadute e auto intraversate. Oltre mezzo metro di neve nel Maceratese, con notevoli disagi nei comuni colpiti dal sisma. E’ nevicato anche a Fermo per tutta la notte e nei comuni limitrofi. Libera per il momento la costa. A Piandelmedico, tra Jesi Ovest e Cingoli, tre mezzi pesanti sono rimasti bloccati in una strada in salita. Stanno intervenendo i vigili del fuoco. Molte le scuole chiuse in tutta la regione.
 
Critica la situazione in Abruzzo. Senza luce 159mila abitazioni
 
Ed è corsa contro il tempo anche in Abruzzo dove in queste ore le condizioni meterologiche restano critiche, e servirà ancora tempo per ripristinare l’energia elettrica in decine di abitazioni. Secondo i numeri forniti da Enel sarebbero 159mila le utenze prive di energia a causa delle eccezionali nevicate nella Regione. Nella giornata di lunedì è stato necessario interrompere il traffico su una delle autostrade abruzzesi per il cedimento di cavo dell’alta tensione.
“La criticità in Abruzzo permane per via delle problematiche che interessano la rete di Alta Tensione Terna – fa sapere l’Enel in una nota pubblicata su Facebook da Mario Mazzocca, sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo con delega alla Protezione Civile – la particolare numerosità dei guasti occorsi sulla rete di e-distribuzione e le condizioni meteo che non presentano miglioramenti”.
 
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.