Lavoro: Federconsumatori, disoccupazione a livelli intollerabili

Lavoro: Federconsumatori, disoccupazione a livelli intollerabili

I numeri Istat “parlano chiaro e dimostrano che il lavoro continua ad essere la vera e principale emergenza che attanaglia il Paese”: lo sottolineano i consumatori in una nota. “Le ricadute di un elevato tasso di disoccupazione – si legge in una nota – sono pesantissime e a tale proposito dalle rilevazioni e i calcoli dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori emergono due dati che dimostrano la gravità della situazione. Da una parte ci sono i costi a carico delle famiglie che sostengono figli, nipoti, parenti disoccupati: si tratta di un aggravio mensile di circa 450 euro. Inoltre se il tasso di disoccupazione si attestasse ai livelli pre-crisi, quindi ad un 6% che comunque a nostro parere è ancora eccessivo, il potere di acquisto delle famiglie registrerebbe un incremento di circa +40 miliardi di euro l’anno e i contributi dei nuovi occupati andrebbero ad accrescere il fondo pensionistico per circa 15 miliardi di euro”.

“E’ più che mai urgente l’avvio da parte del Governo del Piano Straordinario per il Lavoro che invochiamo da tempo. Si tratta di un’azione necessaria per rilanciare l’economia, stanziando investimenti e risorse alla ricerca, allo sviluppo tecnologico, alla modernizzazione, alla realizzazione di infrastrutture, alla messa in sicurezza antisismica, nonché alla valorizzazione dell’offerta turistica”, dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori ed Adusbef.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.