Quindicenne muore cadendo da una giostra ad Alezio in Puglia

Quindicenne muore cadendo da una giostra ad Alezio in Puglia
Tragedia nella notte ad Alezio, dove sono in corso i festeggiamenti civili e religiosi in onore della Madonna dell’Assunta. Un ragazzo di 15 anni è morto dopo aver sbattuto violentemente con il petto contro la parte metallica di una giostra. Puntuale la ricostruzione del Quotidiano di Puglia nella sua edizione on line. “Era da poco passata la mezzanotte: mentre la gente iniziava a defluire dal santuario, cuore dei festeggiamenti, il piccolo luna park di via Parabita era ancora in piena attività. Tra i ragazzi che avevano acquistato il loro ticket per il Tagadà c’era anche S.P., 15 anni, di Alezio, che era lì con un gruppo di amici. Stando a una prima ricostruzione dei fatti effettuata dai carabinieri, guidati dal maresciallo Paolo Novello, il ragazzo – come fanno in tanti – mentre la giostra era in movimento, si sarebbe alzato in piedi per ballare. A questo punto avrebbe perso l’equilibrio, andando a sbattere violentemente contro una delle recinzioni in metallo della stessa giostra. Ha subito accusato il colpo, tanto che i titolari hanno fermato la giostra e lo hanno fatto scendere.
 
Il ragazzino continuava a massaggiarsi il petto dolorante e si sarebbe seduto su alcuni gradini vicini per riprendere fiato. Ma la situazione è precipitata in pochi minuti: avrebbe provato ad allontanarsi, ma ha perso conoscenza quando non era ancora fuori dal luna-park. I primi a prestargli soccorso sono stati gli amici, che in attesa dell’ambulanza del 118, pensando a un calo di pressione, hanno cercato di fargli bere dell’acqua e zucchero. Ma all’arrivo dei medici le sue condizioni sono apparse subito drammatiche: l’ambulanza è partita in direzione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove però il ragazzino è arrivato già morto.
 
Grande dolore ad Alezio, dove il ragazzo era conosciuto e ben voluto da tutti. La giostra è stata sequestrata e questa sera il luna-park rimarrà chiuso in segno di rispetto per il dolore della famiglia. Intanto, però, proseguono le indagini per dare a questa morte una spiegazione. Sul luogo dell’incidente, come già detto, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Gallipoli. Le indagini sulla dinamica dell’episodio sono coordinate dal magistrato Emilio Arnesano”.
Share

Leave a Reply