Jobsnews aderisce alla campagna di tweetbombing contro l’aumento delle sanzioni per l’aborto clandestino

Jobsnews aderisce alla campagna di tweetbombing contro l’aumento delle sanzioni per l’aborto clandestino

Parte oggi un tweetbombing di protesta contro l’innalzamento delle sanzioni per chi ricorre all’aborto clandestino, da 51 euro a 5/10mila euro. Come previsto da un decreto dello scorso 15 gennaio, passato totalmente sotto silenzio. Dunque non solo si impedisce di fatto l’applicazione della 194, ma si penalizzano in modo smisurato e vergognoso le donne che ricorrono all’aborto clandestino, si legge in una nota di Loredana Taddei responsabile Politiche di genere della Cgil. E’ necessario far sentire la voce di tutte le donne. Per portare all’attenzione del Presidente del Consiglio e della ministra della Salute la nostra ”obiezione” si lancerà da tutte in contemporanea, oggi dalle 12 alle 14 e dalle 19 alle 21, questo tweet: #ObiettiamoLaSanzione No all’aggravio delle sanzioni per l’aborto clandestino @matteorenzi @bealorenzin

Il link per aderire: ObiettiamoLaSanzione

http://anarkikka.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/02/21/obiettiamolasanzione/

Share

Leave a Reply