Denuncia corruzione e malaffare, reporter radiofonico assassinato in diretta radiofonica in Brasile

Denuncia corruzione e malaffare, reporter radiofonico assassinato in diretta radiofonica in Brasile

Ancora un gravissimo episodio di violenza contro i giornalisti, in Brasile: un reporter radiofonico, Gleydson Carvalho, è stato ucciso in diretta a Camocim, località nello Stato nord-orientale di Cearà. In base a una prima ricostruzione della polizia locale, due uomini armati sono entrati negli studi di Radio Liberdade FM, mentre Carvalho era in onda. Dopo aver detto alla segretaria di voler pagare un annuncio pubblicitario, hanno immobilizzato la donna e sparato vari colpi contro il reporter, che era alla conduzione del popolare programma radiofonico.

Gleydson Carvalho era molto noto per le dure accuse contro la corruzione lanciate via etere contro politici e amministratori pubblici di Camoncin, a 379 km da Fortaleza nello Stato nord-orientale di Ceara. Un’attività di denuncia che induce gli inquirenti a considerare molto credibile il movente politico dietro il delitto.

Il primo agosto, il giornalista aveva pubblicato un post sul suo profilo Facebook per denunciare di essere stato “calunniato, offeso, insultato, minacciato”.

Share

Leave a Reply