Rapinava prostitute con una falce, arrestato dai Carabinieri

Rapinava prostitute con una falce, arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un cittadino romeno di 36 anni che aveva tentato di rapinare due giovani ragazze romene che si prostituivano lungo via Palmiro Togliatti e, per farlo, le aveva minacciate impugnando una grossa falce.

Poco dopo le 22 di ieri, il rapinatore era sbucato da alcune siepi alle spalle delle ragazze a cui aveva tentato di rubare il denaro in loro possesso, minacciandole di morte con la falce. Le ragazze sono riuscite a scappare e hanno contattato il “112” raccontando l’accaduto e, in breve tempo, le pattuglie dei Carabinieri della Compagnia Roma Casilina sono intervenute in zona per dare la caccia al malvivente.

L’uomo, un cittadino romeno di 36 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato rintracciato mentre tentava di mimetizzarsi in mezzo alle siepi nella zona del centro commerciale a Cinecittà. Dopo essere stato bloccato, i militari hanno sequestrato la grossa falce, con lama lunga 70 cm e manico in legno da 140 cm, che stringeva ancora nelle mani.

Il cittadino romeno è stato arrestato con l’accusa di tentata rapina aggravata. I Carabinieri stanno cercando altre prove a suffragio di quanto dichiarato dalle vittime in sede di denuncia, ovvero di essere venute a conoscenza di altri colpi messi a segno in precedenza dall’uomo, episodi che però non sono mai stati denunciati. Il rapinatore è stato ammanettato e portato in caserma dove attende di essere sottoposto al rito direttissimo.

Fonte: Comando Provinciale Carabinieri di Roma

Share

Leave a Reply