Beppe Grillo contro la stampa: “Meno male che i vostri giornali stanno chiudendo”

Beppe Grillo contro la stampa: “Meno male che i vostri giornali stanno chiudendo”

Beppe Grillo, nel suo spettacolo a Bruxelles, auspica, ma non ne avevamo dubbi, la chiusura dei giornali. Probabilmente ne vorrebbe uno, tutto suo ed a uso e consumo del suo movimento. Nel corso della sua conferenza stampa, pardon, spettacolo, che promuoveva l’uscita dal sistema Euro dell’Italia, Grillo ha avuto un acceso confronto con un  giornalista, confronto andato in scena dopo un intervento fiume di oltre 30 minuti, e naturalmente senza alcun contraddittorio, e per onestà intellettuale, da lui stesso definito ‘monologo’. Il leader del M5S ha prima negato ai giornalisti la possibilità di porre domande, poi ha dato la parola ad un britannico che si è presentato come “portavoce per gli affari economici dell’Ukip” che ha elogiato l’iniziativa e promesso il sostegno del suo partito (alleato con il M5S nel gruppo euroscettico Efdd). Ma nel corso di quello che si profilava come un secondo monologo, c’è stata, giustamente, l’interruzione del giornalista italiano Lorenzo Consoli, membro del bureau dell’associazione della stampa internazionale (Api) a Bruxelles, che ha gridato: “E’ Putin a fare le conferenze stampa in cui intervengono gli amici suoi. Sono i giornalisti che devono fare le domande…”. Consoli è stato lungamente applaudito dai colleghi presenti in sala, ma contestato dalla claque portata in sala dalla Grillo, Casaleggio & Company, unita all’Efdd. Poi il punto di svolta e la posizione perentoria del leader pentastellato che rivolgendosi al giornalista ‘contestatore’ ha tirato fuori il meglio di se stesso: “Io sono padrone di rispondere a chi voglio, io sono padrone della mia libertà. Siete voi della stampa il senso della democrazia in questo paese. Siete voi responsabili, più dei politici… E meno male i vostri giornali stanno chiudendo”.  Pronta la replica di Consoli: “Io chiedo solo di fare domande…” e qui la vergognosa controreplica dell’attore ligure: “Si cominci a trovare un altro lavoro… Cominci a fare domande per trovare un posto di lavoro. Quando sarete degli organi liberi risponderò alle vostre domande” senza concedere a nessuno dei giornalisti presenti in sala di formulare alcuna domanda. Che spettacolo e che democrazia…

Share

Leave a Reply