Siria. La tregua siglata da Usa, Russia e governo di Assad funziona. Almeno per altre 24 ore, dice Staffan De Mistura, Onu

Siria. La tregua siglata da Usa, Russia e governo di Assad funziona. Almeno per altre 24 ore, dice Staffan De Mistura, Onu

La tregua in Siria ha portato ad un significativo calo degli scontri tra forze governative e ribelli a 24 ore dall’inizio del cessate il fuoco frutto dell’accordo tra Russia e Stati Uniti. Lo ha dichiarato oggi in una conferenza stampa a Ginevra l’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura. Il diplomatico ha sottolineato che alcuni scontri sono stati registrati nel paese nella tarda serata di ieri, in particolare ad Homs, ma già questa mattina il numero delle violenze si è sensibilmente ridotto e per de Mistura tale situazione consentirà ai convogli umanitari dell’Onu di raggiungere presto le aree bisognose di aiuto. “Oggi una situazione di calma è stata registrata nelle provincia di Hama, Latakia, Idlib e rispettivamente nella città e nella provincia di Aleppo, con alcuni scontri sporadici ed isolati”, ha dichiarato de Mistura. Il diplomatico ha osservato che fonti sul campo, incluse alcune all’interno della città di Aleppo, hanno descritto una situazione decisamente migliorata grazie all’interruzione dei bombardamenti.

Le osservazioni di de Mistura sono state confermate anche dall’Osservatorio siriano per i diritti umani, gruppo vicino all’opposizione con sede a Londra, secondo nelle prime 15 ore di entrata in vigore del cessate il fuoco nessun civile è rimasto ucciso in Siria. Secondo l’Osservatorio, nella città di Aleppo la situazione è calma, mentre sono stati registrati “sporadici attacchi” da parte delle forze governative e dei ribelli nella provincia di Hama e nei pressi di Damasco. Le forze armate siriane hanno reso noto che la tregua sarà applicata per sette giorni, ma si riservano il diritto di rispondere in modo deciso a qualsiasi violazione da parte dei gruppi armati. Secondo l’emittente del Qatar “Al Jazeera”, invece i caccia di Assad hanno bombardato la zona di Handarat di Aleppo con i barili bomba e si tratta di una zona controllata dai ribelli della Brigata Noureddin Zanki. L’emittente qatariota ha sottolineato che nella zona non ci sono i miliziani del Fronte Fatah al Sham, ex Fronte al Nusra.

La Difesa russa ha reso noto invece che ci sono state 23 violazioni della tregua da parte dei ribelli moderati. “Sei persone sono morte ad Aleppo nella notte mentre altre 10 sono rimaste ferite”, ha detto Sergej Kopytsin del Centro russo per la riconciliazione in Siria. “Cinque violazioni della tregua da parte dell’opposizione moderata ad Aleppo sono state registrate nella notte”, ha spiegato Kopytsin. Il numero due del comando operativo dello Stato maggiore della Difesa russo, generale Viktor Poznikhir, ha assicurato invece che il governo siriano sta rispettando il cessate il fuoco.

Share

Leave a Reply