Federconsumatori. Cinema: biglietto a 2 euro. Segnale positivo per affrontare la crisi del grande schermo

Federconsumatori. Cinema: biglietto a 2 euro. Segnale positivo per affrontare la crisi del grande schermo

Parte questo mercoledì Cinema2day, l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo insieme ad Anec, Anem e Anica e che consente l’ingresso nelle sale italiane al prezzo di due euro, a qualsiasi orario, ogni secondo mercoledì del mese. Ad oggi sono oltre 3.000 le sale aderenti in tutta Italia, la lista completa è disponibile sul sito www.cinema2day.it ed è in costante aggiornamento. Solo nella Capitale su 54 sale hanno aderito 45.

Queste sono le iniziative che servono per rilanciare la cultura nel nostro Paese soprattutto perché sono rivolte ai giovani. La cultura non ha prezzo e deve essere accessibile a tutti. Gli spazi culturali devono aumentare, invece spesso succede il contrario. Una politica rivolta a garantire l’esistenza di tutte quelle realtà che faticano ad entrare nei circuiti ufficiali ed è importante che sia il ministero dei Beni e delle Attività Culturali a dare questo impulso anche se le singole città, con Roma in testa, devono garantire l’esistenza delle Associazioni Culturali e l’agibilità degli spazi esistenti, favorendo l’utilizzo di altri spazi che altrimenti resterebbero inutilizzati aumentando il degrado cittadino.

L’iniziativa del biglietto del cinema a 2 euro un giorno al mese è sicuramente un primo passo importante, ne dovranno seguire sicuramente altri. Bisogna allargare l’orizzonte e guardare anche al Teatro, che sta vivendo una crisi altrettanto profonda e ha bisogno di un intervento concreto e immediato.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.