Sci. Successi degli azzurri con Fill e Paris in lotta per la coppa di discesa libera. Positivo il bilancio delle azzurre

Sci. Successi degli azzurri con Fill e Paris in lotta per la coppa di discesa libera. Positivo il bilancio delle azzurre

Arriva anche il bel tempo per gli azzurri di sci, un po’ meno per le azzurre anche se le loro prestazioni sono nel complesso dignitose. Addirittura due italiani si contendono il titolo di specialità nella discesa, cosa che non era mai avvenuta. Dominik Paris ha vinto la discesa libera di coppa del mondo disputata sulle nevi norvegesi di Kvitfjell, dopo il successo registrato a Chamonix. Ha chiuso in 1’45″98 davanti al sorprendente francese Valentin Giraud Moine (+0.20) ed allo statunitense Steven Nyman (+0.24). Alla vigilia delle finali di specialità a St.Moritz, l’Italia ora ha molte possibilità di aggiudicarsi la coppa della discesa libera. In testa alla classifica generale c’è l’altro azzurro Peter Fill, arrivato decimo (+0.98) in coppia con il norvegese  Aksel Lund Svindal con 436 punti, il quale infortunato non potrà più gareggiare. Segue a ruota Dominik Paris con 432. Se la dovranno vedere in particolare  con  il norvegese Jansrud (quinto) ed il francese Theaux. Gli altri italiani. Mattia Casse è 21esimo (+1.68), Christof Innerhofer 25esimo (+1.91) e Werner Heel al momento 30esimo (+2.66).

In campo femminile buone possibilità nella finale di St. Moritz

Passiamo al campo femminile. L’austriaca Cornelia Huetter conquista la prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo. Penultimo supergigante della stagione e successo a Lenzerheide per la 23enne che era salita sul podio già in sei occasioni e ora riesce a imporsi con una gara perfetta in cui si prende qualche rischio in più delle sue avversarie.  Ad appena 10 centesimi la svizzera Fabienne Suter. Terza un’altra austriaca, Tamara Tippler. Manca ora solo la prova delle finali di St.Moritz e la lotta per assicurarsi la Coppa di specialità è apertissima: in testa c’è Lindsay Vonn ma anch’essa è infortunata. La corsa è a tre fra Lara Gut (401 punti, oggi quinta), Huetter (340) e Tina Weirather (336 punti grazie al quarto posto odierno). Per le azzurre  bilancio positivo. La migliore delle italiane è Johanna Schnarf, con un buon sesto posto a 67 centesimi dalla vincitrice, bene anche Sofia Goggia che coglie l’ottavo posto, mentre è decima Francesca Marsaglia. Buoni piazzamenti anche per Elena Curtoni dodicesima, Federica Brignone tredicesima, Nadia Fanchini diciassettesima. Punti anche per Verena Stuffer che completa il lotto delle 7 azzurre fra le prime 26 della classifica. Alle finali di St.Moritz l’Italia si presenterà in super-G con Brignone, Schnarf, Nadia ed Elena Fanchini, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia e Sofia Goggia.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.