Pasqua e Pasquetta al museo: tanti spunti all’insegna della cultura

Pasqua e Pasquetta al museo: tanti spunti all’insegna della cultura

A Pasqua si sa, tra uova di cioccolato, colomba e pastiera, le delizie della tavola fanno gola a tutti. Ma quale idea migliore per smaltire le generose abbuffate se non quella di passeggiare tra le opere d’arte, approfittando delle tante iniziative organizzate sul territorio?

In tutta Italia musei aperti a Pasqua e Pasquetta, per due giornate all’insegna della cultura, dell’arte, della natura e, perché no, del piacere d’imparare, di scoprire e di divertirsi. Che sia nella tua città o nel luogo di vacanza in cui hai deciso di trascorrere il weekend tra il 26 e il 28 marzo, innumerevoli sono le iniziative da tenere presente.

Partendo da nord, attraversando le principali città italiane: a Varese, in particolare, un programma ricchissimo di eventi. Aperti a Pasqua il Museo Baroffio, con percorsi e laboratori per i bambini, la Casa Museo Pogliaghi (anche a Pasquetta) e la cripta del Santuario di Santa Maria del Monte, recentemente restaurata. Da segnalare anche il nuovo spazio espositivo Monsignor Macchi, arricchito da nuove importanti opere d’arte e la riapertura del museo dell’Isolino Virginia. A Pasquetta saranno aperti i Musei Civici, il Castello di Masnago, Villa Mirabello e Sala Veratti, con le mostre temporanee e le collezioni permanenti (tutti chiusi a Pasqua). Anche i beni del Fai resteranno aperti in occasione della Pasquetta: il Monastero di Torba a Gornate Olona, Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA) e Villa e Collezione Panza a Varese, dove, all’interno della zona verde, sarà possibile rispettare la tradizione dell’immancabile picnic di Pasquetta.

A Bologna, aperto il MaMbo, Museo d’Arte Moderna di Bologna e Museo Morandi, a Pasqua e Pasquetta (dalle 12 alle 20), ultimi giorni di apertura della mostra “Officina Pasolini”.

A Firenze, aperti per Pasqua e Pasquetta il Palazzo Medici Riccardi, dalle ore 8.30 alle 19, il Museo Nazionale del Bargello e le Cappelle Medicee, dalle ore 8.15 alle 17. Eccezionalmente aperti a Pasquetta: la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Giardino di Boboli, Museo di San Marco. Palazzo Vecchio è aperto dalle 9 alle 23, mentre il Museo Galileo è visitabile tutti i giorni dalle 9.30 alle 18. L’evento più rilevante del giorno di Pasqua dal punto di vista folkloristico è lo Scoppio del Carro.

A Macerata, weekend di Pasqua pieno di appuntamenti. Aperti il Teatro Lauro Rossi in piazza della Libertà dal 24 al 29 marzo (dalle ore 10 alle 13 per le visite); i Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi con la Pinacoteca, il museo della Carrozza e la mostra antologica dedicata a Magdalo Mussio, dalle ore 10 alle 18 di sabato 26, domenica 27 e lunedì 28 marzo. Su prenotazione, sono previste visite a Pasqua all’area Archeologica della Macerata romana Helvia Ricina di Villa Potenza, telefonando alla Pro Loco, mentre lunedì ci sarà un’apertura straordinaria dell’Area dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (anche qui occorre prenotazione). In corso il Macerata Opera Festival, dedicato quest’anno al tema Mediterraneo, all’arena Sferisterio, aperto dalle 10 alle 18 di sabato 26 e domenica 27 marzo e dalle 10 alle 17 di lunedì 28 marzo. Per gli amanti della natura, dei fossili e delle ere geologiche, l’ideale è un salto al Museo di Storia Naturale in via S. Maria della Porta, 65, aperto dalle ore 9 alle 12 di sabato 26 e lunedì 28, chiuso a Pasqua.

A Roma, con il patrocinio di Roma Capitale – Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali, con l’organizzazione di Zètema progetto cultura e con la collaborazione della Casa del Jazz, del Conservatorio di Santa Cecilia, della Camera di Commercio di Roma, delle ambasciate di Israele, Argentina, Brasile e Spagna, fino al 28 marzo 2016 sono previste aperture straordinarie e iniziative musicali e artistiche nei musei civici di Roma. Aperti  e con accesso totalmente gratuito, come di consueto: Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Carlo Bilotti, Museo Napoleonico, Museo Pietro Canonica Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, Museo delle Mura Villa di Massenzio. La mostra Toulouse-Lautrec al Museo dell’Ara Pacis sarà straordinariamente aperta in orario serale fino a lunedì 28 marzo, dalle 19.30 alle 23.00, con il pagamento del biglietto ordinario.

In programma concerti jazz, in collaborazione con la Casa del Jazz, con uno spazio riservato anche alla musica classica, alla lirica, al tango e alla brasiliana. A Pasqua l’imperdibile appuntamento in musica presso il Casino Nobile di Villa Torlonia alle ore 17.00 con l’ensamble composto da Andrea Di Marzio (pianoforte), Ivan Prado Longhi (violino), Murat Kanca (violoncello) che eseguirà il Trio in mi bemolle maggiore op. 100 di Schubert; alle 18.00 l’esibizione del cantante e musicista Zé Galía presso il Museo di Roma in Trastevere, in collaborazione con l’Ambasciata del Brasile. A seguire lunedì 28 alle 11.30 alla Galleria d’Arte Moderna avrà luogo il concerto flauto e chitarra del duo Angela Ricciuti (flauti) e Leonardo Vannimartini (chitarra) su musiche di Catelnuovo-Tedesco, C. Machado, A. Piazzolla. Alle 21.00, in collaborazione con l’Ambasciata d’Israele, al Museo di Roma – Palazzo Braschi si terrà l’ultimo concerto di questo ciclo, quello della mezzosoprano Reut Ventorero, accompagnata al pianoforte da Alessandro Stefanelli.

Da segnalare tra le mostre: ai Musei CapitoliniCampidoglio. Mito, memoria, archeologia”; ai Mercati di TraianoUmberto Passeretti, un presente antichissimo”; al Museo di Roma in Palazzo Braschi le tre mostre “SerpentiForm Arte, gioielleria, design”; “Mario Giacomelli. La figura nera aspetta il bianco”; “Antoine Jean-Baptiste Thomas e il popolo di Roma”; al Museo di Roma in Trastevere le mostre “Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati” e “Via!- Fotografia di strada da Amburgo a Palermo”. E tanti altri appuntamenti.

Nell’area campana, aperti a Pasqua e Pasquetta la Reggia di Caserta, gli scavi di Pompei, Ercolano, Stabiae e Oplontis. A Napoli aperti in entrambi i giorni il Museo archeologico nazionale, dalle ore 9 alle 19.30, il Museo di Capodimonte, dalle 8.30 alle 19.30, e il Palazzo Zevallos Stigliano.

A Bari, aperti il Castello Svevo; la Pinacoteca Corrado Giaquinto; il Museo, il Castello e il Parco Archeologico di Gioia Del Colle.

A Palermo, aperti a Pasqua e Pasquetta i musei comunali: visite alla Galleria d’Arte Moderna, l’Ecomuseo del Mare, lo Spazio ZAC ai Cantieri Culturali della Zisa, dalle ore 9,30 alle ore 18,30, e il Complesso di S. Maria dello Spasimo (il 27 dalle ore 9,30 alle 17,30 e il 28 dalle ore 10,00 alle 17,30).

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.