Salario accessorio, in Campidoglio salta il tavolo. Il 27 gennaio sarà sciopero generale. A gennaio buste paghe ‘leggere’

Salario accessorio, in Campidoglio salta il tavolo. Il 27 gennaio sarà sciopero generale. A gennaio buste paghe ‘leggere’

 

“Il Campidoglio manderà in pagamento le buste paga senza il salario accessorio”. Così il segretario generale della Fp Cgil di Roma e del Lazio Natale Di Cola, dopo l’incontro con il Campidoglio sul salario accessorio. “Anche oggi l’incontro è andato male, fumata nera. È confermata la mobilitazione, con le assemblee di settimana prossima e lo sciopero del 27 gennaio. Siamo arrabbiati, è da irresponsabili quanto sta accadendo”, ha aggiunto. La situazione, dunque, potrebbe degenerare, visto che insieme ai dipendente di Roma Capitale, potrebbero aggiungersi anche i lavoratori di Atac ed Ama e questo rappresenterebbe un vero e proprio default per la Capitale, visto che praticamente tutti i servizi pubblici, con eccezione di quelli della sanità sarebbero bloccati. L’elenco da fare è assolutamente parziale, vista la caratteristica della mobilitazione. Se i capitolini incroceranno le braccia, si bloccherà il Comune, i Vigili, i Municipi, le scuole materne e gli asili nido comunali. Drammatica la conseguenza se l’adesione alla mobilitazione investirà anche Atac (bus e metropolitane) e Ama(raccolta dei rifiuti). A questo punto non c’è che da fare appello ai parlamentari eletti nella Capitale ed allo stesso Governo, se ne avrà la voglia, visto che la città non ha più un Sindaco e il Commissario straordinario Tronca, oltre che il Prefetto Gabrielli, sembrerebbero assolutamente fuori gioco nella vertenza. Nelle prossime ore, la partita si farà caldissima, con i sindacati che organizzeranno la mobilitazione, con una lunga serie di assemblee decentrate, sui territori e che saranno solo l’inizio di una battaglia sindacale che culminerà, per ora, con lo sciopero del 27 gennaio.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.