Caso marò, ok formale dell’India all’arbitrato e 6 mesi di ‘permesso’ in più per Latorre

Caso marò, ok formale dell’India all’arbitrato e 6 mesi di ‘permesso’ in più per Latorre

La Procura indiana ha accettato davanti alla Corte suprema il ricorso all’arbitrato internazionale sul caso dei Fucilieri di Marina, attivato dall’Italia il 26 giugno, e ha prolungato di sei mesi il permesso di curarsi in Italia per Massimiliano Latorre. Va detto, però, che il disco verde all’arbitrato era un atto dovuto, essendo l’India firmataria della convenzione dell’Onu sul diritto del mare che all’articolo 287 indica i metodi di soluzione delle dispute, ma conferma “il consolidamento del percorso arbitrale”, si legge in una nota diffusa dal nostro Ministero degli Esteri.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.