Bancari, Arena (DirCredito): sciopero a difesa dell’Area Contrattuale contro le esternalizzazioni

Bancari, Arena (DirCredito): sciopero a difesa dell’Area Contrattuale contro le esternalizzazioni

Sciopero generale dei lavoratori delle banche venerdì 30 con quattro con quattro manifestazioni a Milano,Ravenna, Roma e Palermo. Il contratto di lavoro è il tema al centro della giornata di lotta a fronte  della decisione unilaterali dell’Abi, l’associazione dei banchier, di dare disdetta e la disapplicazione dei contratti collettivi a partire dal 1 aprile. In vista dello sciopero Maurizio Arena, segretario generale di Dircredito, il sindacato che rappresenta le alte professionalità bancarie, porta in primo piano alcuni gravi problemi del settore,  fra cui quello delle esternalizzazione.” I recenti piani industriali di Unicredit e MPS – afferma-hanno completamente disatteso quanto stabilito nel Contratto Nazionale sottoscritto nel 2012, ricorrendo massicciamente alle esternalizzazioni . I lavoratori  vengono ceduti con le attività che svolgono a piccole società create ad hoc, sostenute economicamente dalla Banca cedente attraverso il pagamento di canoni per i servizi resi. Ciò è assurdo- prosegue- poiché i lavoratori ceduti sono adibiti, nei fatti, alle stesse attività che svolgevano in precedenza per conto della banca. Si tratta evidentemente di un artificio messo in atto dai banchieri unicamente per tagliare i costi che mette però a rischio l’appartenenza di migliaia di lavoratori al contratto del credito.” “Opporsi al tentativo di ABI di cancellare con un colpo di spugna l’area contrattuale bancaria, ricorrendo a esternalizzazioni selvagge, fuori da un quadro di regole certe ed esigibili, è uno dei motivi – conclude Arena – per cui la categoria sciopererà il prossimo 30 gennaio. Vogliamo restituire ai lavoratori coinvolti nei processi di esternalizzazione, che invitiamo a manifestare compatti, la dignità e la serenità smarrite, attraverso norme tutelanti da inserire nel futuro contratto nazionale.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.