Renzi al Quirinale per il dopo-Mogherini

Renzi al Quirinale per il dopo-Mogherini

Non ci sono nomi certi per la poltrona di rappresentante della politica estera nazionale. Nella tarda mattinata di giovedì, il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è salito sul colle più alto delle Istituzioni nazionali, per incontrare il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Dal Quirinale si parla solo ed esclusivamente di un “primo scambio di opinioni sulla nomina del prossimo Ministro degli Esteri”, ma sui nomi, o meglio sul nome, non è trapelata alcuna indiscrezione certa. “Il colloquio tra il presidente Napolitano e il premier Renzi – si legge in una nota diffusa dall’ufficio stampa del Quirinale- è servito ad un giro di orizzonte sui temi dell’agenda di governo e dell’attività politico parlamentare. Tra questi ultimi, la legge elettorale e il completamento della composizione della Consulta e del Csm”. Dunque, tutti i temi in agenda sono stati trattati, ma sulla casella della Farnesina, nulla, ancora, è stato deciso. Probabilmente Napolitano ha sulla sua scrivania dei nomi, ma quanto a decidere se approvare, o meno, vuole pensarci su almeno una notte. Nella giornata di venerdì il cerchio potrebbe essere chiuso. Intanto il ministro uscente Mogherini, passata alla guida della politica estera comunitaria, ed accolta immediatamente da decine di jet russi che, ha rassegnato le dimissioni da parlamentare, per dedicarsi, a tempo pieno, al suo nuovo ruolo.

Share

Leave a Reply