Luiz Adriano: cinque gol da record

Luiz Adriano: cinque gol da record

L’attaccante brasiliano classe 1987 dello Shakhtar Donetsk, Luiz Adriano, entra nella storia del calcio europeo: nella partita di Champions League contro il Bate Borisov, la punta di Lucescu ha realizzato 5 reti, di cui 4 nel primo tempo, eguagliando il record di Leo Messi, che realizzò la cinquina al Bayer Leverkusen, diventando il primo calciatore della storia a sfondare il muro dei 4 gol in 90′ di gioco. Ora, l’asso argentino, 4 volte vincitore del pallone d’oro, in questa speciale classifica sarà appaiato da Luiz Adriano, che ieri ha confezionato altri importanti record: è diventato l’unico giocatore della storia a realizzare 4 gol nel primo tempo ed è diventato anche il cannoniere più prolifico di sempre dello Shakhtar, con 117 reti contro le 114 di Vorobey. La sua serata perfetta è stata però rovinata, a suo dire, da un gruppo di tifosi bielorussi che gli avrebbero rivolto insulti razzisti: “Ho sentito insulti razzisti – ha scritto Luiz Adriano sul sito della squadra ucraina – per questo sono deluso e risentito”. La Uefa potrebbe ora aprire un’inchiesta, mentre l’attaccante brasiliano con questa splendida prestazione guadagna le luci della ribalta, confinando nell’ombra il bruttissimo gol anti-far play di cui si era reso autore nel 2012, sempre in Champions League, contro il Nordsajaelland. Nella circostanza, l’arbitro fermò il gioco per permettere i soccorsi a Nordstrand, giocatore della squadra danese in vantaggio per 1-0. Rialzatosi senza conseguenze, l’arbitro fece riprendere il gioco con la palla contesa: Willian la restituì con un lancio lungo e Luiz Adriano, non si sa per quale assurdo motivo, raccolse la sfera, saltò uno-contro-uno il portiere e insaccò il gol del pareggio. Una rete infamante, e cinque reti, tutte incontestabili, per la storia: questo è il calcio, fatto di uomini, di stati d’animo e di sorprese.

Share

Leave a Reply