Il made in Italy regna al Mapei, vince il Sassuolo

Il made in Italy regna al Mapei, vince il Sassuolo

Si è concluso con una bella vittoria del Sassuolo l’anticipo del turno infrasettimanale della Serie A. La squadra guidata da Eusebio Di Francesco, sempre più figlioccio calcistico di Zeman, ribalta nel secondo tempo l’iniziale svantaggio, con un Empoli tosto e tignoso deciso a giocarsi questo scontro salvezza fino alla fine. La gara è bella, nonostante nomi poco altisonanti la qualità media in campo è decisamente sufficiente a garantire divertimento e gol, che arrivano puntuali. Da segnalare, con estremo piacere, il numero di italiani in campo dal primo minuto: 17, per due società fortemente impegnate nel lancio di giovani nostrani -il Sassuolo solo nello scorso turno ha conosciuto la prima rete siglata in A da uno straniero, Taider-. Prima Croce porta avanti i toscani, poi nella ripresa Missiroli, Floccari e Berardi decidono la sfida del Mapei Stadium.

Addirittura quattro traverse, una proprio per l’ex laziale Floccari e una per l’empolitano Vecino nei primi 45′, poi una per Zielinski -dopo lo splendido tocco del portiere Consigli- e una per Berardi su rigore nei secondi 45′. Emiliani che volano a 10 punti in classifica, ben 7 conquistati negli ultimi tre turni frutto del pareggio con la Juve e delle vittorie con Empoli e Parma. La squadra di Sarri resta impantanata nella zona appena sopra le ultime tre, proprio a quota 7 punti.

Oggi c’è attesa per la risposta della Roma, chiamata a vincere dopo lo stop di Marassi, per preparare così al meglio il temuto viaggio in quel di Monaco di Baviera per la gara di Champions e la sfida del prossimo sabato con l’altrettanto -ma, purtroppo, per altri motivi- temuta trasferta napoletana. La Juventus sarà ospitata, sempre alle 20.45, dal Genoa, mentre sicuramente l’interesse maggiore viene da Inter-Sampdoria, partita ricca di contenuti e incroci, con due formazioni che stanno vivendo momenti di forma agli antipodi. Concluderà la 9° Giornata il posticipo di domani sera tra Verona e Lazio.

Share

Leave a Reply