Euro 2016, Italia vince ma non brilla. Rissa Albania-Serbia

Euro 2016, Italia vince ma non brilla. Rissa Albania-Serbia

Archiviata quasi per tutti anche la terza giornata di qualificazioni a Euro 2016, le sorprese non sono mancate. Fortunatamente, gli azzurri di Antonio Conte si mantengono a punteggio pieno, nel girone H, insieme alla Croazia. Nella terza partita, l’Italia ha battuto con un misero 1-0 la nazionale di Malta, grazie al gol dell’esordiente Graziano Pellè. La partita non ha offerto un grande spettacolo, soprattutto dl punto di vista del gioco, e c’è da dire che nemmeno la sfortuna è mancata, visti i 4 legni colpiti. I nostri avversari croati, invece, hanno strapazzato per 6-0 l’Azerbaigian, mentre la Norvegia ha battuto per 2-1 la Bulgaria. Per quanto riguarda le altre presenze azzurre in giro per l’Europa, Fabio Capello e la sua Russia non sono andati oltre l’1-1 contro la Moldavia, stesso risultato di qualche giorno prima con la Svezia. L’andamento del Ct italiano è rimasto indigesto in Russia, tant’è che il Ministro dello Sport Vaitaly Mutko si sarebbe preso la briga di convocare il Ct affinché renda conto del deludente pareggio rimediato. In crisi anche la Grecia di Claudio Ranieri, a rischio esonero dopo la sconfitta, in casa, per 2-0 contro l’Irlanda del Nord e la deludente classifica che lo inchioda a 1 punto. È stata invece sospesa dopo una rissa in cui sono volate botte da orbi la partita dell’Albania di Gianni De Biasi contro la Serbia. Il caos è stato scatenato da un drone con una bandiera della Grande Albania con su scritto “Kosovo libero”. Il difensore serbo Mitrovic ha messo fuori gioco lo scomodo intruso e a quel punto la partita si è infuocata ed è stata sospesa al 41′. Tra i tifosi a invadere il campo, c’è stato anche Ivan Bogdanov, detto Ivan il Terribile, noto per i fatti che portarono alla sospensione della partita Italia-Serbia nel 2010.

Tornando al calcio giocato, la più bella sorpresa di queste prima partite si chiama Islanda. La “Terra del ghiaccio” è a punteggio pieno dopo tre partite nel girone A insieme alla Repubblica Ceca, dopo aver sconfitto per 3-0 sia la Turchia che la Lettonia, e per 2-0 niente meno che l’Olanda, ora costretta a inseguire. Nel girone B, invece, è il Galles di Gareth Bale a dettare legge, con 7 punti, mentre la Slovacchia vola a punteggio pieno nel girone C, dopo le vittorie su Spagna e Bielorussia. Le Furie rosse inseguono a 6 punti, feriti nell’orgoglio, insieme all’Ucraina. Altra sorpresa nel girone D, dove la Repubblica d’Irlanda e la Polonia guidano con 7 punti, ben 3 di vantaggio sulla Germania campione del mondo, che non è riuscita ad andare oltre l’1-1 proprio contro l’Irlanda. Nel girone E conduce l’Inghilterra a punteggio pieno, così come l’Irlanda del Nord nel girone F. L’Austria mantiene 2 punti di vantaggio sulla Russia di Capello nel girone G e l’Italia guida con la Croazia il girone H. Per concludere, nel girone I, l’Albania condivide il primato con la Danimarca a 4 punti, ma con una partita in meno.

Share

Leave a Reply