Ryder Cup 2014, i risultati della seconda giornata

Ryder Cup 2014, i risultati della seconda giornata

Al via da ieri la Ryder Cup, l’appuntamento golfistico più importante dell’anno e uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo. Come ogni anno i migliori atleti degli Stati Uniti sfideranno i corrispettivi europei in una tre giorni senza respiro. Nato nel 1927, si svolge ogni due anni e quest’edizione si tiene sui green di Gleneagles, in Scozia. La squadra Europea viene scelta tramite ranking: entrano di diritto i primi 4 della classifica mondiale e i primi 5 della Race to Dubai, l’ordine di merito europeo; inoltre il capitano, in questa edizione Paul McGinley, può scegliere 3 giocatori a sua discrezione. Leggermente differente la selezione made in USA, dove a stilare la graduatoria sono i premi conquistati nei quattro tornei major dell’anno precedente e in quelli disputati fino ad agosto dell’anno in cui si tiene la competizione. I primi 8 accedono direttamente, gli altri 4 posti vengono assegnati dal capitano, quest’anno Tom Watson, a sua discrezione. Gli incontri della Ryder Cup prevedono vari tipi di match, ciascuno su 18 buche; nel totale sono previste otto sfide Foursome (in cui i giocatori della stessa coppia si alternano nel colpire la pallina), otto Fourball (in cui ogni giocatore della coppia conclude la propria buca in autonomia per scegliere poi il risultato migliore e confrontarlo quindi con il migliore degli avversari) e dodici incontri individuali. Ogni coppia vincitrice ed ogni vincitore singolo portano un punto alla propria squadra, nel caso di parità viene assegnato mezzo punto sia agli States che all’Europa. I 28 incontri si chiudono la domenica con le 12 gare individuali di testa a testa in cui scendono in campo tutti i giocatori: nei giorni precedenti è il capitano a decidere le coppie. Ovviamente, alla fine della competizione la squadra vincitrice è quella con più punti, ed in caso di parità esatta la già detentrice si confermerà per un altro biennio. Fino al 1973 la coppa di disputava tra Usa e Gran Bretagna, con un netto predomino americano: 15 vittorie, un pareggio e 3 successi britannici. Dopo l’accettazione di una selezione europea le cose sono cambiate, si contano infatti 9 successi nostrani, un pareggio e 7 degli uomini a stelle e strisce. L’Europa deve difendere il titolo conquistato due anni fa, ottenuta al Medinah Country Club di Chicago.

Diretta – Si riparte dal 5 a 3 per l’Europa dopo i match di ieri. Anche questa seconda giornata prevede nella mattina i quattro fourball, a conclusione di questa specialità. Altra grande prestazione di Spieth e Reed che si impongono di 4, in rimonta, su Bjorn e Kaymer leader fino alla 4.a. La coppia Furyk-Mahan non lascia scampo a Westwood/Donaldson che chiudono sotto di 4 e con 0 buche vinte. L’Europa si rifà, parzialmente, grazie a Rose e Stenson. Terzo punto su tre partite per il duo anglo-svedese contro Watson e Kuchar. Finisce pari tra McIlroy/Poulter (EU) e Walker/Fowler (USA). Dopo una piccola pausa, ecco le quattro formazioni scelte dai due capitani per i 4 match di foursome del pomeriggio:

Westwood/Donaldson (EU) – Johnson/Kuchar (USA)
McIlroy/Garcia (EU) – Furyk/Mahan (USA)
Rose/Kaymar (EU) – Spieth/Reed (USA)
Dubuisson/McDowell EU) – Fowler/Walker (USA)

Europa 6 1/2 – Stati Uniti 5 1/2

Share

Leave a Reply