Edilizia. La Fillea Cgil si conferma il primo sindacato

Edilizia. La Fillea Cgil si conferma il primo sindacato

“Anche se con diverse settimane di ritardo, a causa dell’emergenza Covid-19 e del rallentamento delle attività ordinarie delle Casse Edili ed Edilcasse, sono giunte tutte le certificazioni relative alla rappresentanza sindacale nel comparto per l’anno 2019: la FILLEA si conferma il primo sindacato tra gli edili, con il 39,44% tra tutti gli iscritti al sindacato”. Lo fa sapere Alessandro Genovesi, segretario generale della FILLEA Cgil, che continua: “Il dato più positivo è che continua a crescere il tasso di sindacalizzazione nel comparto raggiungendo il 62% (62,04%), cioè 6 operai su 10 sono iscritti ai sindacati confederali, confermando quindi la loro fiducia alla FILLEA Cgil e al movimento sindacale confederale nel suo complesso. In queste settimane drammatiche siamo stati accanto ai lavoratori, tutelandone occupazione e reddito con migliaia di accordi di cassa integrazione. Abbiamo provato a garantire la massima sicurezza nei cantieri aperti e con i protocolli sottoscritti ed in questi giorni stiamo governando un ritorno sicuro di migliaia di lavoratori nei cantieri e negli uffici. Faremo di tutto – prosegue il segretario FILLEA – per accelerare ulteriormente l’apertura dei cantieri pubblici e privati, anche con richieste specifiche volte a rafforzare le politiche di rigenerazione e Green building, augurandoci di trovare adeguato ascolto ed impegno da parte del Governo, soprattutto sui temi legati alla qualità del lavoro ed al sostegno alle imprese sane, tenendo fuori dai cantieri dumping contrattuale, caporali, mafie, lavoro nero ed aziende irregolari. La grande fiducia confermata alla FILLEA Cgil e alla Federazione Unitaria dovrà essere ripagata con ancora più impegno, anche guardando al prossimo rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale dell’edilizia”, conclude il segretario.

Share