Chiuso, a Fiumicino (Roma) lo storico Ponte della Scafa

Chiuso, a Fiumicino (Roma) lo storico Ponte della Scafa

Chiuso lo storico Ponte della Scafa a Fiumicino. La decisione è legata a doppio filo a quanto accaduto a Genova per il crollo del viadotto Morandi e immediata la reazioni delle autorità locali e della Regione Lazio. Tra i primi a prendere la parola, naturalmente, il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus: intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus con Matteo Torrioli. “A livello di viabilità abbiamo potenziato la presenza di vigili sul territorio di Fiumicino. Da ieri sera abbiamo fatto circolare la notizia del provvedimento e questa ha evitato disagi. La strada nel pomeriggio è più trafficata che nella mattina e per questo ricorreremo ad interventi straordinari per indicare un percorso alternativo che, allo stato attuale, è quello del Raccordo Anulare. Non ci sono altri ponti per scavalcare il fiume. Spero che prima dell’apertura delle scuole si chiudano le ricerche ed eventuali lavori sul ponte per tornare alla normalità. Se non dovesse succedere il problema sarebbe enorme. Ci sono circa 3000 ragazzi che vanno e vengono tra Ostia e Fiumicino senza contare dei lavoratori dell’areoporto. Nei momenti di punta sul ponte abbiamo un flusso di 3mila – 4 mila macchine l’ora”. Montino ha effettuato personalmente un sopralluogo sulla struttura: “A vista l’ammaloramento si vede. Il distacco di cemento si nota così come si vedono ferri rotti ed arrugginiti. Il ponte ha bisogno di un intervento straordinario. I lavori sono stati appaltati 3 anni fa ma non sono partiti per le solite lungaggini burocratiche: parliamo di un’opera dal costo di 33 milioni di euro, una cifra molto alta. È in corso il passaggio di questa strada, compreso il ponte, dall’Astral all’Anas. Era già dell’Anas poi è stata regionalizzata. È in corso il nuovo passaggio ma siamo ancora in una fase intermedia. In futuro, comunque, a gestire la strada sarà Anas e non più l’Astral. Bisogna tener presente che per questo ponte c’è un progetto di sostituzione da anni, già appaltato con l’impresa che sta preparando il progetto esecutivo ed entro ottobre – novembre ci sono tutte le possibilità di aprire il cantiere”. Ed ancora Fratelli d’Italia con Di Pillo, Picca, Marchesi, Malata e Mantuano: “Pur condividendo la necessità di chiudere temporaneamente il ponte della Scafa, al fine di verificarne stabilità ed eventuali interventi di messa in sicurezza, spiace prendere atto che il Municipio X non abbia preventivamente avvisato i cittadini di Ostia dell’interdizione al traffico veicolare dell’infrastruttura. Come Fratelli d’Italia chiediamo pertanto la convocazione di un consiglio municipale straordinario affinché la presidente Di Pillo e la giunta grillina possano illustrare un piano alternativo del traffico insieme ad una comunicazione d’informazione ai cittadini, anche in previsione della riapertura delle scuole”. Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi nel Municipio X, la capogruppo Monica Picca e i consiglieri Pierfrancesco Marchesi, Pietro Malata e Luca Mantuano. Sul punto da registrare la nota anche di Forza Italia: “La decisione improvvisa di chiudere il Ponte della Scafa non ha dato modo alle Amministrazioni di porre in essere piani di viabilità alternativa e di organizzarsi per limitare i numerosi disagi che i cittadini dovranno affrontare. È ovvio che la sicurezza è la priorità, quindi bene è stato fatto a ordinare la chiusura preventiva per effettuare i dovuti accertamenti. È necessario adesso sapere i tempi e qualora non si potesse riaprire per Settembre è evidente che si dovranno mettere in campo una serie di misure. Per questo chiediamo al Sindaco Raggi un impegno preciso di condivisione, affinché si possa affrontare questa emergenza in modo serio. Ci auguriamo che sarà riaperto il prima possibile, ma se l’interruzione dovesse andare per le lunghe proponiamo che si coinvolgano l’esercito e la protezione civile per il Ponte Bailey”. Lo dichiarano in una nota congiunta il Capogruppo di Forza Italia in Assemblea Capitolina, Davide Bordoni, e il Capogruppo di Forza Italia in X Municipio, Mariacristina Masi.

Share