Palermo, madre e figlia travolte e uccise da un pirata della strada

Palermo, madre e figlia travolte e uccise da un pirata della strada

Ancora una tragedia della strada, questa volta in Sicilia. Una donna di 62 anni, Annamaria La Mantia, e la figlia di 42 anni, Angela Merenda, sono state uccise nella notte a Palermo da un’auto pirata (nella foto i rilievi della Polizia Locale di Palermo).

Un uomo di 35 anni, Emanuele P., di Brancaccio, è stato portato in caserma dei Carabinieri di Palermo.

La 62enne è morta sul colpo, mentre la figlia, trasportata all’ospedale Civico in condizioni disperate, è morta poco dopo per le gravi lesioni riportate nell’impatto.

Le due donne stavano attraversando la strada in via Fichi d’India quando l’auto, una Fiat Punto, le ha investite. Il presunto pirata, che non si era fermato a prestare soccorso e si era dato alla fuga, è stato bloccato sotto casa della suocera. Sono in corso i rilievi del nucleo investigativo dei Carabinieri. L’uomo, sposato, con due figli piccoli è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà valutare la sua posizione e decidere se applicare il provvedimento d’arresto per omicidio stradale.

Share