Torna la Maratona di Roma ed è da record, oltre 14mila runner e 140 Paesi rappresentati. Numeri da brividi per la corsa non competitiva che sfiora i 90mila partecipanti

Torna la Maratona di Roma ed è da record, oltre 14mila runner e 140 Paesi rappresentati. Numeri da brividi per la corsa non competitiva che sfiora i 90mila partecipanti

Domenica 8 aprile le strade di Roma saranno attraversate dalla 24esima edizione di Acea Maratona di Roma. Il via è programmato alle 8.40 da via dei Fori Imperiali con arrivo nello stesso luogo. Lungo il percorso che è uguale a quello dello dello scorso anno, e che quindi prevede l’attraversamento di oltre 500 siti di interesse storico, archeologico e architettonico per un tracciato unico al mondo, sfileranno 14.100 iscritti, dei quali 7.670 italiani (54,5%) e 6.430 (45,5%) da 130 Paesi dei cinque continenti. Gli uomini saranno 10.819 (76,7% del totale), le donne 3.281 (23,3%): numeri che portano la 42 chilometri di Roma nel primato nazionale di partecipanti per un evento sportivo agonistico, unica gara con oltre 10.000 runner agonisti al via.

Partenza e arrivo saranno a via dei Fori Imperiali, il percorso toccherà i punti più importanti e famosi di Roma e i tre luoghi di culto più noti, la Basilica di San Pietro, la Sinagoga e la Moschea, con 7 chilometri di sampietrini. Abbinata alla gara competitiva di 42,195 chilometri ci sarà come sempre la non competitiva di 5 chilometri aperta a tutti, la Fun Run, che nelle ultime edizioni ha visto una media di 80.000 partecipanti. Anche per la non competitiva la partenza è da via dei Fori Imperiali, in orario posticipato alla gara, e arrivo all’interno del Circo Massimo. L’evento sarà trasmesso in diretta su RaiSport dalle 8.30 alle 12 mentre il Marathon Village per la prima volta sarà allestito nel nuovo Roma Convention Center ‘La Nuvola’, all’Eur, con uno spazio di 16mila metri quadri attivo da giovedì 5 a sabato 7 aprile a ingresso gratuito.

La maratona di Roma, evento organizzato da Italia Marathon Club e che gode dei riconoscimenti Fidal Gold Label, Iaaf Silver Label e European Athletics 5-stars, secondo il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che oggi ha partecipato alla presentazione nell’Aula Giulio Cesare del Campidoglio, “non è solo un grandissimo evento popolare ma contribuisce a rendere ancora di più Roma la Capitale mondiale. Non c’è più solo la meravigliosa e fantastica maratona di New York ma c’è anche la maratona di Roma che parla al pianeta e che in questi anni si è conquistata questa grande autorevolezza, innanzitutto tra i cittadini romani e poi anche come proiezione esterna di un posto bellissimo”.

“Quelle immagini della partenza con il Colosseo sullo sfondo – ha aggiunto Zingaretti – con lo sport protagonista, si possono fare solo in questa città. Esaltarla grazie allo sport è uno dei grandi pregi di questa intuizione che fu geniale” e inoltre la Maratona “è un volano di sviluppo economico e turistico della nosta città. È un evento che sentiamo tutti nostro. È una grande opportunità. L’8 aprile si respirerà una bellissima atmosfera che spero non sia limitata al solo giorno della maratona”.

Il Servizio di emergenza e assistenza sanitaria durante la corsa sarà garantito da oltre 500 operatori e lungo il tracciato della gara si terrà una vera e propria festa con 50 eventi musicali.

Per la premiazione la medaglia del 2018 è stata realizzata dall’artista romana Diletta Maria Buschi. Si tratta di un monile in cui gli atleti dell’Antica Roma sembrano scappare dal fregio per raggiungere in strada gli atleti giunti da tutto il mondo per la Maratona di Roma.

Anche quest’anno a tutti i partecipanti sarà offerta la Art Card di Acea Maratona di Roma, che grazie a un accordo con il Mibact consentirà agli iscritti e a un accompagnatore di visitare gratuitamente dal 5 al 12 aprile quindici tra i musei e le gallerie più prestigiosi della città.

“È un grande onore ospitare la presentazione della maratona di Roma in quest’Aula straordinaria e portare a tutti voi il saluto della città. Dopo 24 edizioni la maratona è diventato uno degli appuntamenti più attesi dai runner di tutto il mondo, regalando suggestioni uniche durante la gara: un percorso di 42 km immerso nella storia e nell’arte, che tocca oltre 500 monumenti e siti di interesse archeologico patrimonio dell’Unesco. Inoltre quest’anno il Marathon Village per la prima volta sarà ospitato nella nuvola di Fuksas all’Eur, quartiere che ospiterà un altro grande evento sportivo, la formula E, che attirerà appassionati di motori da tutto il pianeta” ha detto il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito che poi ha spiegato che “durante la gara saranno toccati luoghi di culto simbolici in una città di pace, aperta alle altre culture e religioni”.

Rispetto agli oltre 14mila partecipanti alla gara, “ci riempiono di orgoglio – ha aggiunto De Vito – e trasformeranno la maratona in una grande festa di amicizia tra popoli, dove lo sport, la bellezza e la solidarietà si coniugano in maniera straordinaria. Concludo con un invito a tutti cittadini: l’8 aprile non prendete impegni, sarà una giornata di sport e di festa di cui tutti saremo fieri”.

I partecipanti alla maratona e alla Fun Run potranno essere seguiti con le moderne funzionalità dell’app RaceOne, disponibile per tutti i sistemi operativi e saranno accolti alla partenza e all’arrivo dalla delegazione di ‘legionari’ del Gruppo Storico Romano.

“La maratona di Roma è un evento estremamente importante per la città, una gara storica se pensiamo che dall’inizio del ventesimo secolo si correva una maratona a Roma. La maggior parte dei 42 km si corre in pieno centro storico e questo ne fa la più bella maratona del mondo, con oltre cinquecento monumenti toccati durante il percorso”, ha sottolineato l’assessore allo Sport, Daniele Frongia, che poi ha ricordato che “Roma Capitale anche quest’anno è lieta di ospitare una manifestazione della quale siamo orgogliosi e per cui ringraziamo gli organizzatori” e ha sottolineato “l’importanza degli eventi collaterali sociali e dello sport come stile di vita sano ma anche divertimento e sociale”.

Infine Frongia ha rivolto “un ringraziamento sentito ad Acea e a tutti gli sponsor che ogni anno contribuiscono alla realizzazione di questo evento cittadino molto importante”.

Share