La C-Star, la nave dei fascisti europei, tra i quali Generazione identitaria, bloccata a Cipro con l’accusa di traffico di esseri umani. Marcon: “ora Di Maio e Salvini si scusino con le Ong”

La C-Star, la nave dei fascisti europei, tra i quali Generazione identitaria, bloccata a Cipro con l’accusa di traffico di esseri umani. Marcon: “ora Di Maio e Salvini si scusino con le Ong”

“La C-Star, la nave nera di Defend Europa, iniziativa appoggiata in Italia da Generazione identitaria, che avrebbe dovuto impedire alle ONG di salvare vite umane è ferma a Cipro perché sospettata di tratta di esseri umani. Dopo mesi di infamie contro le ONG che salvano le vite dei migranti in mare e dopo che nemmeno un’accusa è stata provata o perseguita, è il comandante della nave anti migranti e anti ONG ad essere in stato di fermo per essersi fatto pagare per trasportare migranti in fuga”. Lo denuncia il capogruppo dei deputati di Sinistra Italiana-Possibile Giulio Marcon, commentando il fermo del comandante e del vice della nave C-Star accusati di traffico di esseri umani. “Proprio coloro che se la prendono con le ong – ha aggiunto- poi si arricchiscono con il traffico di esseri umani. Una vergogna, altro che blocco navale. Ora Luigi Di Maio e Matteo Salvini si scusino con Medici senza Frontiere e le altre Ong e la smettano di speculare solo per qualche voto in più alle elezioni sui migranti che scappano da guerre civili, fame e povertà per un futuro migliore”.

In realtà, a differenza di quanto scrive Marcon, potrebbero essere nove, e non due, i membri dell’equipaggio della C-Star fermati a Cipro con l’accusa di traffico di esseri umani: lo ha detto un attivista per i diritti umani al quotidiano britannico ‘Guardian’, in riferimento al caso della nave anti-migranti del gruppo di attivisti di Generazione identitaria, che hanno ideato l’iniziativa ‘Defend Europe’ per fermare l’arrivo delle navi dei migranti in Europa e le attività delle Ong nel Mediterraneo, che ieri è stata bloccata a Cipro. Secondo quanto riporta il Guardian che cita il giornale Kibris Postasi, i membri dell’equipaggio sarebbero stati fermati a Famagosta con l’accusa di presunto traffico di esseri umani e documenti falsi. Sempre il Guardian riporta le parole di un attivista per i diritti umani, Faika Pasa, secondo il quale 9 membri dell’equipaggio della C-Star, compresi comandante e vice, sarebbero stati arrestati. Secondo Pasa, a bordo della nave ci sarebbero stati 20 rifugiati dello Sri Lanka, che avrebbero pagato diecimila euro per essere imbarcati sulla C-Star e arrivare in Italia. Cinque di questi avrebbero poi chiesto asilo e gli altri 15 sarebbero tornati in Sri Lanka. In risposta alle accuse, Defend Europe in una nota ha dichiarato che i 20 membri dell’equipaggio erano “apprendisti marinai”, che hanno pagato per fare miglia sulla nave per conseguire il diploma.

Share
Tagged with