Fratoianni, referendum: “sempre più vicini al quorum. Lunedì incursione marinara in Sicilia parlamentari sinistra”

Fratoianni, referendum: “sempre più vicini al quorum. Lunedì incursione marinara in Sicilia parlamentari sinistra”

Un’incursione marinara di parlamentari di Sinistra Italiana ed ambientalisti ad una piattaforma petrolifera davanti alle coste della Sicilia, ad una settimana dal referendum popolare sulle trivelle. È quello che avverrà domani lunedi 11 aprile 2016 quando una delegazione di parlamentari della sinistra, guidati da Nicola Fratoianni ed Erasmo Palazzotto, partendo da Sciacca raggiungerà con una barca l’area della piattaforma petrolifera “Prezioso”. Alle ore 10, è previsto un incontro con i giornalisti al porto di Sciacca, prima della partenza alla volta della piattaforma. Il rientro della delegazione è previsto per le ore 19 circa al porto di Licata, dove la barca “anti trivelle” sarà accolta dalla flotta locale dei pescatori e dalle associazioni ambientaliste.

Nonostante i tentativi di boicottaggio da parte del governo e di Renzi, nonostante le tante falsità raccontate in queste ultime ore sul referendum e i suoi effetti, pare si sia molto vicini all’obiettivo: raggiungere il quorum per il referendum del 17 aprile. Lo afferma Nicola Fratoianni, di Sinistra Italiana, che proprio a causa dell’appuntamento di domani in Sicilia non potrà essere domenica a Bari alla grande manifestazione per il si al referendum.

Il referendum del 17 aprile – prosegue l’esponente della sinistra – è  fondamentale per due ragioni: una riguarda il modello di sviluppo che vogliamo per il nostro paese e per il nostro futuro, e l’altra, strettamente connessa alla prima, è la possibilità per le comunità locali di esprimere il proprio punto di vista su questioni di fondamentale importanza, come l’impatto delle opere sui territori. In sostanza – conclude Fratoianni – domenica prossima si vota per la questione cruciale di quale modello di sviluppo vogliamo per l’Italia del futuro, ma  anche per tenere aperti gli spazi della democrazia, chiusi dallo scempio dello Sblocca Italia.

Share

Leave a Reply