Elezioni amministrative di Roma Capitale: Fassina gioca d’anticipo, parte il suo Comitato ed è nella periferia multietnica

Elezioni amministrative di Roma Capitale: Fassina gioca d’anticipo, parte il suo Comitato ed è nella periferia multietnica

Uno spazio in periferia, come è stato per l’avvio del percorso d’ascolto dei cittadini il 27 novembre a Ostia, così il comitato elettorale per Stefano Fassina Sindaco di Roma nasce a Torpignattara, quartiere semi-periferico della Capitale e con gravi problemi di integrazione. Probabilmente, è l’area della Capitale più multietnica e basta farci due passi per scoprire come interi palazzoni di sette, otto nove piani, sono interamente popolati da cittadini stranieri.

Fassina riparte da un quartiere simbolo dello sfacelo metropolitano

Fassina riparte, con coraggio, proprio da qui, un quartiere che, nelle ultime feroci campagne elettorali, prima quella di Alemanno che riuscì a beffare il povero Rutelli, e successivamente da Ignazio Marino, che sorprese il Sindaco delle destre, è stato da sempre il simbolo delle promesse mancate, sia per i residenti italiani, che per gli stessi stranieri. L’inaugurazione della sede elettorale, martedì 22 dicembre alle ore 18 in via Antonio Tempesta 126, rappresenta un importante tassello del progetto di ricostruzione morale, sociale ed economica della Capitale, che Fassina intende portare avanti attraverso percorsi partecipati per la preparazione del programma e una verifica sulla sua stessa candidatura con i cittadini romani.

Il candidato Sindaco: “Facciamo un altro passo nelle nostra impresa”

“Facciamo un altro passo della nostra impresa per Roma – afferma Fassina – e la sede elettorale sarà aperta a tutti i cittadini per riallacciare con loro quel dialogo che la politica ha troppe volte interrotto e disatteso. Ascoltare, capire e proporre sono gli obiettivi prioritari per affrontare le tante criticità e valorizzare le straordinarie potenzialità esistenti sul territorio e per definire assieme un progetto strategico per Roma: un“Patto di Cittadinanza” che valorizzi le esperienze del volontariato e dell’associazionismo ambientalista, culturale, sociale per una svolta morale e civile della città”.

Con Fassina tanta sinistra. Ecco chi ha scelto di stare al suo fianco

All’appuntamento, oltre a Fassina, saranno presenti tra gli altri: Paolo Cento, coordinatore Sel – Roma, Ferruccio Nobili, Giulia Rodano e Roberto Morea, Lista Tsipras, Claudio Ursella, Rifondazione Comunista Roma, Gianluca Peciola, Capogruppo SEL Roma Capitale, Massimiliano Smeriglio, Vicepresidente Regione Lazio, Floriana D’Elia, Consigliera ex Pd ora Sinistra Italiana Municipio Roma VIII, Massimo Cervellini, Senatore Sinistra italiana, Loredana De Petris, Senatrice Sinistra italiana, Adriano Zaccagnini, Deputato Sinistra italiana, Michele Cardulli, ex coordinatore del Circolo PD Capannelle, Flavia Leuci, ex coordinatore del circolo PD Anagnina/Tuscolana, Vincenzo Pasculli, ex coordinatore circolo PD Trasporto Aereo; Roberto Ribeca, ex coordinatore del circolo PD Ostia Levante, Carlo Serraglia ex coordinatore del circolo PD Infernetto, Catia de Angelis ex coordinatore del circolo PD MEF, Gianluca Atzeni – ex coordinatore del circolo PD Laurentino.

Share

Leave a Reply