MotoGP. A Valencia il “biscotto” di Lorenzo-Marquez vanifica la rimonta di Rossi, che perde anche il campionato

MotoGP. A Valencia il “biscotto” di Lorenzo-Marquez vanifica la rimonta di Rossi, che perde anche il campionato

Per la terza volta, lo spagnolo Jorge Lorenzo, su Yamaha, conquista il titolo di campione del mondo di motoGP, vincendo il Gran Premio di Valencia, ultima e decisiva prova della stagione. Al secondo e al terzo posto si sono piazzati Marc Marquez e Dani Pedrosa, entrambi su Honda.

“Ho cercato di resistere alla pressione delle due Honda fino all’ultimo giro! Volevo finire questa gara”, ha dichiarato Lorenzo, alla sua settima vittoria nella stagione, dopo essere stato in testa fin dall’inizio, dopo aver conquistato la Pole sabato.

Valentino Rossi, partito ultimo per la penalizzazione inflittagli dopo la vicenda del presunto calcio a Marquez nello scorso Gran Premio della Malesia, è riuscito a compiere una rimonta fantastica ed ha concluso al quarto posto. Non è stato sufficiente per vincere il Campionato, per giungere al suo decimo titolo mondiale, l’ottavo nella categoria regina. Per soli cinque punti, lo spagnolo Jorge Lorenzo, sul filo di lana, è diventato così campione del mondo. Aiutato dal comportamento in gara di Marc Marquez, che scandalosamente e vistosamente ha permesso al suo connazionale di giungere in testa.

Le polemiche non si sono fatte attendere. Durissime le dichiarazioni a caldo di Valentino Rossi: “è stata una stagione veramente bella perché ci siamo costruiti questa possibilità di lottare per il campionato fin dalla prima gara. Nella seconda parte della stagione Lorenzo è stato molto bravo. Ma da Phillip Island è successo qualcosa di strano. Il comportamento di Marquez è stato imbarazzante e da lì tutto è cambiato. Ho dovuto lottare con due piloti. L’unica cosa di cui sono contento è che tutti oggi hanno visto quale era il loro piano”.

Share

Leave a Reply