Tavolo per Roma. Azzola (Cgil): “Nelle prossime ore avremo la data”

Tavolo per Roma. Azzola (Cgil): “Nelle prossime ore avremo la data”

“Dalle notizie che abbiamo sembra che ci sia stato un contatto tra il ministro Calenda e la sindaca Raggi e che questo contatto produrrà nelle prossime ore la definizione di una data. Quindi abbiamo superato il primo ostacolo, ma abbiamo bisogno di una collaborazione reale tra le istituzioni, serve un serio patto di collaborazione. Roma ha bisogno di invertire un trend di declino e degrado che ormai è impressionante”. Così, lo riferisce una nota, Michele Azzola, segretario della CGIL di Roma e Lazio, intervenendo questa mattina ai microfoni di Radio Roma Capitale nel corso della trasmissione di Paolo Cento “Ma che parlate a fa”.

“La CGIL – ha aggiunto Azzola – porterà al tavolo alcuni filoni di proposte: rimettere al centro della discussione il tema del debito di Roma; progetti tesi a premettere ad un reinserimento delle filieri industriali che gravitano su questo territorio; riqualificazione urbana delle periferie della città; Atac e Ama devono cominciare a funzionare, dobbiamo dare un servizio di trasporto efficiente e avere una città pulita”.

Il segretario della CGIL di Roma e Lazio ha poi commentato le dichiarazioni di Di Maio sui sindacati: “Siamo abbastanza anziani da non farci trasportare sull’onda di una dichiarazione fatta probabilmente con molta ignoranza. Temo che Di Maio non sappia di cosa parla e non sappia cos’è un sindacato. Se sogna di fare la riedizione del Ventennio sono problemi suoi che non ci toccano”.

In merito al concordato preventivo di Atac Azzola ha affermato: “Abbiamo chiesto un rapporto leale all’amministrazione, il lavoro farà la sua parte. Misurerò il piano di riorganizzazione dalla riforma dei vertici. Ci vuole un’Atac pubblica perché la leva del trasporto pubblico urbano è fondamentale per il governo della città”.

Share