Parla l’ex infermiera killer: “Incredula, stravolta e molto felice”

Parla l’ex infermiera killer: “Incredula, stravolta e molto felice”

“Incredula, stravolta e molto felice”. Queste le prime parole di Daniela Poggiali, 45 anni, l’ex infermiera dell’ospedale di Lugo (Ravenna) assolta in appello dall’accusa di omicidio di una paziente 78enne, e scarcerata nella serata di venerdì. Prime parole che ha reso pubbliche il suo avvocato, Lorenzo Valgimigli, che sabato mattina le ha telefonato. Venerdì sera, con il fidanzato Luigi Conficconi, è andata a ballare in una festa pubblica della zona lughese. Prima, secondo il suo primo desiderio, era andata a mangiare un gelato. In primo grado la donna fu condannata a Ravenna all’ergastolo perché riconosciuta colpevole di avere iniettato una dose letale di potassio all’anziana. Era detenuta dall’ottobre 2014. Decisiva la perizia chiesta in appello dal nuovo legale. La Poggiali, che dopo le foto di scherno a fianco di una paziente deceduta era stata licenziata dall’Ausl, dal momento della sua scarcerazione è tornata a essere infermiera a tutti gli effetti. Ora, quasi sicuramente, partiranno le conseguenti azioni legali per veder tutelata la sua onorabilità. “Ora devo riprendermi la mia vita”, aveva detto all’uscita dal carcere la donna. Nelle prossime ore si saprà quali saranno gli atti conseguenti…