Senatori “adescati”: per Berlusconi nuova condanna a tre anni

Senatori “adescati”: per Berlusconi nuova condanna a tre anni

L’ex premier ed ex cavaliere Silvio Berlusconi, insieme al faccendiere Valter Lavitola sono stati condannati dalla prima sezione penale collegio A del Tribunale di Napoli, presidente Serena Corleto, a una pena di tre anni per concorso in corruzione. I pm avevano chiesto il massimo della pena: 5 anni, per Berlusconi, e 4 anni e 4 mesi per Lavitola. La sentenza è arrivata dopo oltre 6 ore di camera di consiglio. Berlusconi, era accusato di ‘compravendita di parlamentari’. Nello specifico, la storia è nota, avrebbe finanziato illegalmente l’ex senatore Sergio De Gregorio (nella foto con Berlusconi nei giorni della ‘tresca’ ndr) ed il suo movimento ‘Italiani nel Mondo’, per scardinare la maggioranza risicata dell’allora Governo Prodi, che proprio al Senato aveva un deficit di consensi. Il passaggio di De Gregorio dal Centrosinistra al Centrodestra, fu uno dei tasselli che portarono alla fine dell’esperienza di governo del ‘Professore’. Prodi, dopo la sentenza ha amaramente commentato: “C’erano delle voci, ma, come dissi al giudice, non ne sapevo nulla. Se lo avessi saputo sarei ancora presidente del Consiglio”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.