Elena Ceste, l’autopsia non chiarisce. Trovati altri resti

Elena Ceste, l’autopsia non chiarisce. Trovati altri resti

Si è svolta ieri l’autopsia sul corpo di Elena Ceste, ma l’esame purtroppo non ha chiarito le cause della morte a causa dello stato del cadavere. Le lesioni al cranio sono compatibili con le condizioni in cui il corpo è stato trovato, quasi completamente sepolto dal fango, dove è stato soggetto alle intemperie per tutti questi mesi. Purtroppo, quindi, le cause della morte rimangono ancora un mistero. I carabinieri, intanto, hanno effettuato un nuovo sopralluogo nel luogo in cui è stato rinvenuto il corpo della donna, tra il fiume Tanaro e la ferrovia d’Alba, e hanno trovato nuovi resti di Elena Ceste, immediatamente inviati all’istituto di medica legale per essere analizzati.

Indagato il marito – Il marito della donna, Michele Buonincorti, ha ricevuto un avviso di garanzia per omicidio volontario da parte dei carabinieri per tutelarlo nell’inchiesta sulla morte della moglie. I familiari si sono stretti intorno a Michele, convinti della sua innocenza.

Ricostruzione dei fatti – Sabato scorso alcuni dipendenti comunali impegnati nella pulitura di un canale di scolo avevano ritrovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione tra il fiume Tanaro e la ferrovia, a meno di due chilometri dalla casa di Elena Ceste, la donna di 37 anni scomparsa lo scorso 24 gennaio da Castiglione d’Asti, dove viveva insieme al marito e ai quattro figli. La scoperta aveva riportato i riflettori sul caso, sulla donna scomparsa nel nulla nove mesi fa, e l’esame autoptico ha stabilito la compatibilità del dna del cadavere ritrovato con quello di Elena Ceste.Da quel 24 gennaio 2014 di Elena Ceste nessuno aveva avuto più notizie, a esclusione di alcune segnalazioni che di volta in volta si sono rivelate infondate. La donna faceva la casalinga, e il compagno ha raccontato che il giorno della scomparsa Elena gli avrebbe chiesto di accompagnare i figli a scuola perché si sentiva poco bene. Una volta rientrato a casa, l’uomo avrebbe notato i vestiti della moglie vicino al cancello insieme ai documenti e ad altri oggetti. Di lei, però, nessuna traccia.

Share

Leave a Reply