Vigili del Fuoco: Cgil Cisl Uil, domani manifestazione a Roma ‘per la dignità’. A partire dalle ore 9 in piazza Montecitorio, serve rinnovo contratto subito

Vigili del Fuoco: Cgil Cisl Uil, domani manifestazione a Roma ‘per la dignità’. A partire dalle ore 9 in piazza Montecitorio, serve rinnovo contratto subito

In piazza per la dignità. È questa in estrema sintesi la ragione della manifestazione dei Vigili del Fuoco in programma domani (mercoledì 15 giugno) a Roma a partire dalle ore 9 in piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei deputati. Promossa da Fp Cgil Vvf, Fns Cisl e Uil Pa Vvf, la manifestazione segna un nuovo passaggio dello stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. I sindacati, infatti, fanno sapere che “di fronte alle mancate risposte da parte del governo, continueremo con sempre più forza la nostra mobilitazione”. Nel mirino “il rinnovo del contratto, fermo da sette anni, insieme alle risorse economiche che ancora tardano ad arrivare dall’ultimo accordo sottoscritto nel 2010”. Per un verso quindi la mobilitazione si inscrive in quella generale del lavoro pubblico per il ‘Contratto Subito’, per l’altro affronta temi specifici del corpo come “la valorizzazione retributiva e previdenziale adeguata al lavoro che svolgono tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori del corpo, l’ammodernamento dei mezzi di soccorso e delle attrezzature, indispensabili per l’operatività dei vigili del fuoco, e il riconoscimento del rischio e dell’usura del personale, con un vero rilancio delle politiche di salute e sicurezza dell’intero comparto”.

Secondo Fp Cgil Vvf, Fns Cisl e Uil Pa Vvf “è indispensabile un piano straordinario di assunzione del personale, nuovi mezzi ed attrezzature, accrescere la sicurezza del personale del Corpo per garantire ai cittadini un adeguato servizio di salvaguardia 24 ore su 24 e di tutela effettiva dell’intero territorio nazionale”. Queste le ragioni della manifestazione in programma domani mercoledì 15 giugno a Roma.

Share

Leave a Reply