L’Isis minaccia l’Europa e i cristiani in Siria

L’Isis minaccia l’Europa e i cristiani in Siria

L’Isis torna a minacciare l’Europa, i cristiani in Siria e l’intera coalizione che deciderà di sostenere Obama nello scontro con lo Stato Islamico. Infatti, due nuovi proclami del Califfato sono stati pubblicati su Youtube nelle ultime ore e rilanciati dai media egiziani. Nei video i combattenti dell’Isis vengono esortati affinché si preparino ad indossare “cinture esplosive” e si tengano pronti a “colpire duramente ed uccidere”. Nel secondo video, invece, viene profetizzata “la guerra contro l’Europa e i cristiani in terra di Siria”. Stando alle recenti stime dell’intelligence americana, le fila dell’Isis conterebbero tra i 20 e i 31 mila combattenti:  molti dei militanti sono in possesso di passaporto straniero, come nel caso del boia del giornalista americano James Foley che nel video del brutale omicidio parlava con accento inglese.

Nel frattempo gli Stati Uniti lavorano nel tentativo di costruire un’ampia coalizione da schierare contro l’Isis. Il segretario di Stato John Kerry, oggi al Cairo, sta cercando l’appoggio dell’Egitto, anche se al momento il rapporto tra le parti è molto freddo, e poi quello della Lega Araba. “Abbiamo fornito all’Egitto otto elicotteri Usa per contribuire alla lotta all’Is, in tutta la regione” ha annunciato kerry. “Il diavolo non conosce confini” spiega.  Oggi incontrerà il suo omologo Sameh Shoukry e il segretario generale della Lega Araba Nabil a-Arabi.

Share
Tagged with

Leave a Reply