Roma. IDI, Cervellini (SI-SEL): “Ministero, Vaticano e Regione salvino eccellenze e posti di lavoro”

Roma. IDI, Cervellini (SI-SEL): “Ministero, Vaticano e Regione salvino eccellenze e posti di lavoro”

“L’Idi è al centro di un perverso meccanismo di giochi societari e drenaggio di disponibilità finanziarie, che ha prodotto, ancora una volta, perdita di posti di lavoro e di punti di riferimento socio-sanitari territoriali”. Lo ha messo in evidenza il senatore di Sinistra Italiana-SEL Massimo Cervellini, vice presidente della Commissione Lavori pubblici, esponendo il caso dell’Idi durante l’intervento di fine seduta in Aula del Senato.
“Non è possibile che a pagare il prezzo di corruzione e malaffare siano sempre i lavoratori e le loro famiglie. Il tessuto vivo della città, in un momento di recessione, si ricostruisce anche puntando sulla ricerca e sulle eccellenze mediche. Ma per farlo, è necessario restituire rispetto, valore e dignità al prezioso lavoro di tante persone che in questi mesi durissimi non si sono arrese e hanno continuato, a volte solo sulle proprie forze, il lavoro di cura e accoglienza sul territorio. Chiedo che il Ministero della Salute e la Regione Lazio (che si costituirà parte civile) insieme al Vaticano, si
assumano la responsabilità, coinvolgendo le organizzazioni sindacali, di individuare un percorso che difenda i lavoratori e rilanci realtà sanitarie che rappresentano i primi poli di riferimento per i cittadini nell’anno del Giubileo straordinario. Non c’è più tempo da perdere”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.