Maltempo. Nuove perturbazioni su Veneto e Lombardia. Tromba d’aria nel veronese. Rovesci e temporali in estensione anche al Centro

Maltempo. Nuove perturbazioni su Veneto e Lombardia. Tromba d’aria nel veronese. Rovesci e temporali in estensione anche al Centro

Ancora un’ondata di Maltempo a Verona e provincia. Dopo il breve nubifragio di ieri che ha causato danni e disagi soprattutto nel quartiere di Parona, oggi un’altra grandinata ha colpito la provincia scaligera. Una tromba d’aria si è abbattuta su Montecchia Crosara, provocando danni consistenti al palazzetto dello sport, dove sono anche crollate alcune piante. Nel paese della Val d’Alpone si registrano conseguenze pesanti anche ad alcune abitazioni e capannoni industriali, ancora da quantificare i danni alle coltivazioni in un territorio a forte vocazione vinicola (zona di produzione del Soave Doc). Problemi analoghi anche a Illasi e Colognola ai Colli, comuni del circondario. Forte grandinata a Peschiera del Garda e Valeggio sul Mincio. Una tromba d’aria ha interessato anche Palù, Buttapietra e Trevenzuolo, nella frazione di Roncolevà. Acqua alta a Verona, in zone già colpite da recenti allagamenti.

Una perturbazione di origine atlantica ha raggiunto le regioni settentrionali e la Toscana, dando luogo a fenomeni intensi in prevalenza temporaleschi. Dalle prime ore di domani le piogge tenderanno a estendersi a parte del Centro, specie sulle aree tirreniche, con un rinforzo dei venti meridionali a ridosso dei settori appenninici centro-settentrionali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che estende ed integra quelli diffusi nei giorni precedenti. L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, sabato 29 agosto, il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Liguria, Lombardia, Provincia autonoma di Trento, Provincia autonoma di Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Toscana. Le precipitazioni risulteranno frequenti e abbondanti su tutti i settori alpini, prealpini, Liguria centro-orientale e alta Toscana. Dalle prime ore di domani, domenica 30 agosto, si prevedono inoltre precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Umbria e Lazio, in estensione alle Marche, e venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali su Emilia-Romagna e Marche. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di oggi, sabato 29 agosto, e domani, domenica 30 agosto, allerta rossa per rischio idrogeologico sul settore settentrionale della Lombardia.

Per la giornata di domani valutata allerta arancione sul restante territorio della Lombardia, sulla Provincia autonoma di Trento, sulla Provincia autonoma di Bolzano, sul Veneto settentrionale, su gran parte del Friuli Venezia Giulia, sul settore di levante e su quello centrale della Liguria, sull’area settentrionale della Toscana. Domani, inoltre, valutata allerta gialla sul Piemonte orientale, su settori della Lombardia, sulla Provincia autonoma di Bolzano, sul ponente ligure, sull’Emilia Romagna, sul Veneto meridionale, sui bacini di Levante e Carso del Friuli Venezia Giulia, su Marche, Umbria e Lazio e resto della Toscana.

Share