Decreto Agosto. Scacchetti, segretaria confederale Cgil: positiva la proroga del blocco dei licenziamenti e degli ammortizzatori fino a fine anno

Decreto Agosto. Scacchetti, segretaria confederale Cgil: positiva la proroga del blocco dei licenziamenti e degli ammortizzatori fino a fine anno

La segretaria confederale della Cgil, Tania Scacchetti, al termine dell’incontro con il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Nunzia Catalfo afferma che l’esponente del governo “ha confermato la volontà dell’esecutivo di prorogare gli ammortizzatori sociali, le indennità, assieme al blocco dei licenziamenti fino alla fine dell’anno. Si tratta – prosegue in una nota la dirigente sindacale – di alcune importanti richieste che come Cgil abbiamo sempre portato avanti con convinzione, insieme a Cisl e Uil”.  Per la dirigente sindacale “la proroga di queste misure è infatti necessaria a governare una fase ancora incerta e a evitare che il costo della crisi si abbatta sul lavoro, che al contrario, secondo noi, va protetto in quanto perno di qualsiasi fase di ripartenza”. Inoltre, riferisce Scacchetti “sono stati illustrati anche altri interventi finalizzati a incentivare l’occupazione, a partire dai settori più colpiti come il turismo. Alcuni di questi interventi che mirano a sgravare le imprese per un periodo limitato di tempo al fine di stimolarle ad assumere, rappresentano – sottolinea – uno strumento che va attentamente monitorato e gestito con rigore per evitare un utilizzo inefficace di risorse pubbliche”. Scacchetti aggiunge: “infine, abbiamo ribadito la nostra richiesta di garantire la detassazione degli aumenti contrattuali come misura necessaria a sostenere, attraverso il rinnovo dei contratti collettivi nazionali, il reddito delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti. Attendiamo il testo finale del decreto legge Agosto per effettuare – conclude la segretaria confederale – una valutazione complessiva”.

 “Se quanto esplicitato dalla ministra sarà confermato con l’approvazione del decreto, la Uil si ritiene sostanzialmente soddisfatta”, ha detto il segretario generale Pierpaolo Bombardieri. “Il Governo ha, infatti, accettato le nostre proposte relative al blocco dei licenziamenti e al prolungamento della cassa integrazione. Sono state date risposte positive anche rispetto ad alcune situazioni particolari che riguardano lavori e lavoratori precari e alcuni specifici settori che, inizialmente, non erano stati ricompresi in queste tutele. Qualche dubbio – ha precisato Bombardieri – lo abbiamo in merito all’idea del Governo di fare una sorta di decontribuzione a pioggia nel caso di assunzioni. Noi riteniamo che quando si decide di dare condizioni di vantaggio alle aziende questo debba avvenire sulla base di criteri ‘valoriali’ o ‘settoriali’. Come fummo contrari alla riduzione generalizzata dell’Irap così, in questo caso, non condividiamo l’ipotesi di agevolare indiscriminatamente tutte le aziende con una decontribuzione che non abbia alcun criterio di riferimento”, ha concluso Bombardieri.

Share