Padre e figlia di due anni morti nel Rio Bravo, tra Messico e Usa, fanno indignare il mondo. Ma la disumanità di Trump fa scuola ovunque, e nessuno muove un dito

Padre e figlia di due anni morti nel Rio Bravo, tra Messico e Usa, fanno indignare il mondo. Ma la disumanità di Trump fa scuola ovunque, e nessuno muove un dito

Un papà e la figlia di circa due anni annegati insieme sulle rive del fiume Rio Grande nel tentativo di entrare dal Messico negli Stati Uniti. La foto shock che sta facendo il giro del mondo scatena rabbia e indignazione in Messico e a El Salvador, Paese di origine della famiglia, ma anche negli Stati Uniti, dove alla vigilia del dibattito dei candidati Dem alla Casa Bianca si sono moltiplicate le denunce contro la politica migratoria dell’amministrazione Trump. Il tycoon “è responsabile di questi morti”, ha accusato Beto O’ Rourke, ex parlamentare del Texas e in corsa per la nomination democratica. In serata è giunto il commento di Trump: quella foto “la odio”, ha detto, attribuendo la responsabilità dei fatti all’opposizione democratica, che a suo parere dovrebbe appoggiare le sue rigide politiche sulle frontiere.

Qual è la storia dietro la foto? Oscar Martinez Ramirez, cuoco di 25 anni, era fuggito da El Salvador con la moglie 21enne e la figlia Valeria, di 23 mesi. Erano arrivati la settimana scorsa a Matamoros, nello Stato messicano di Tamaulipas, dopo avere attraversato tutto il Messico. Domenica pomeriggio la famiglia ha deciso di provare a superare a nuoto il fiume Rio Bravo, Rio Grande secondo la denominazione statunitense, insieme a un amico. Il padre ha allora preso la bimba sulle spalle per attraversare il fiume, provando a trattenerla fissandola all’interno della sua maglietta; ma, trascinati da correnti violente, papà e figlia sono annegati sotto gli occhi della madre, che invece è riuscita a ritornare sulla riva messicana, e i due corpi sono stati trovati lunedì nella zona di Matamoros, risulta dal report giudiziario a cui l’agenzia di stampa AFP ha avuto accesso.

Fra i tanti che hanno commentato c’è Papa Francesco, che ha visto l’immagine con “immensa tristezza”. “Il Papa è profondamente addolorato per la loro morte, prega per loro e per tutti i migranti che hanno perso la vita cercando di sfuggire alla guerra e alla miseria”, ha riferito il direttore ‘ad interim’ della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti. Per molti, la foto di papà e figlia ha richiamato alla memoria un altro scatto simbolo della tragedia dei migranti, quello del 2015 che ritraeva Aylan Kurdi, il bimbo siriano annegato il cui corpo era arrivato su una spiaggia della Turchia dopo un tentativo fallito di raggiungere la Grecia per entrare in Europa. Il New York Times ha pubblicato la foto in prima pagina dedicandole un editoriale: “Gli Stati Uniti hanno bisogno di una politica migratoria che coniughi sicurezza dei confini, giustizia e umanità”, ha scritto il giornale, aggiungendo che “nessuno che abbia una coscienza può guardare la foto di un richiedente asilo e della sua figlia di 23 mesi morti sulla riva del Rio Grande e accettare lo status quo”.

Oltre che Beto O’ Rourke, anche altri candidati Dem per la Casa Bianca hanno puntato il dito contro Trump. Per esempio la senatrice della California Kamala Harris: “Queste famiglie di richiedenti asilo fuggono spesso da violenza estrema e cosa succede quando arrivano? Trump dice ‘Tornate da dove siete venuti’. Questo è disumano. Ci sono bambini che muoiono. È una macchia sulla nostra coscienza morale”, ha detto. E il leader dei Dem in Senato, Chuck Schumer, ha mostrato la foto in aula durante un discorso: “Come può il presidente Trump guardare questa foto e non capire che sono esseri umani che fuggono da violenza e persecuzione?”, ha chiesto. Il tutto giunge nel pieno di una polemica negli Usa sulle condizioni di detenzione dei bambini migranti, a seguito di una visita da parte di avvocati e medici nel centro della Border Patrol a Clint, in Texas. Human Rights Watch, che ha accompagnato il team, ha riferito che i bambini hanno raccontato di non avere accesso a docce e vestiti puliti.

Share